BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ASTRONAUTICA/ Quando le star scendono dalla Stazione Spaziale e parlano dell’uomo

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Charles Bolden  Charles Bolden
<< Prima pagina

Neanche i fallimenti sono un ostacolo in questa ricerca, come ha dimostrato l'incidente verificatosi durante la seconda EVA (Extra Veicular Activity): nonostante l'operazione fosse programmata da mesi, Parmitano se la vide brutta per un malfunzionamento del sistema di ventilazione della tuta, ma riuscì a rientrare all'interno della Stazione Spaziale Internazionale, a riparare il guasto. «E – assicura - non accadranno più incidenti del genere: la Nasa non permette mai che un incidente si ripeta».

Per suonare la carica finale, di nuovo la parola a Bolden, che cita Ncosi Johnson, bambino africano morto a 12 anni: «do all you can, with what you have, in the time that you have, in the place that you are» (fa quello che puoi, con ciò che hai, nel tempo che hai, nel posto dove sei). La cooperazione internazionale, di cui si è parlato, può avere le basi solide soltanto nell'impegno del singolo.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.