BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

INNOVAZIONE/ Supergomme grazie alle nanoparticelle “allungate”

Pubblicazione:

Immagine presa dal web  Immagine presa dal web

L’impiego di queste silici innovative nelle mescole per pneumatici presenta un effetto di rinforzo superiore del 5% rispetto alle silici tradizionali: «un vantaggio non da poco, cui si aggiunge il fatto che si può usare meno silice e si può evitare la compatibilizzazione; inoltre, le nanoparticelle di silice allungata migliorano la resistenza all’usura e all’abrasione della gomma, diminuendo anche il consumo di carburante del veicolo».

Gli esperimenti, condotti nei laboratori della Bicocca e di Pirelli Tyre, hanno consentito di fotografare e quantificare la gomma intrappolata tra le nanoparticelle con l’impiego della microscopia a forza atomica e con tecniche di risonanza magnetica nucleare. «Questo risultato - commenta Morazzoni – frutto della collaborazione tra Università e industria, dimostra come sia forte il legame tra la ricerca e la sua ricaduta sul territorio e sulle sue imprese. In particolare, questa ricerca è stata finanziata dal consorzio CORIMAV, il Consorzio per le ricerche sui materiali avanzati, basato sulla collaborazione tra Pirelli e Bicocca, ormai consolidata da anni».

 

Confronto tra nanoparticelle sferiche e allungate



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.