BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ELETTRONICA/ Problemi di cortocircuito? Ci pensa il limitatore di corrente superconduttivo

Pubblicazione:

Il limitatore di corrente RSE installato in rete  Il limitatore di corrente RSE installato in rete
<< Prima pagina

In Italia il primo prototipo funzionante di SFCL è stato sviluppato nei laboratori di superconduttività di RSE (Ricerca sul Sistema Energetico), un centro di ricerca situato nell’area milanese, le cui attività sono finalizzate all’innovazione e al miglioramento delle prestazioni del sistema elettrico. Il dispositivo messo a punto dai ricercatori di RSE è un limitatore di corrente di tipo resistivo basato su nastri Superconduttori ad Alta temperatura (SAt), così chiamati perché caratterizzati da una Temperatura Critica (quella dell’azoto  liquido, attorno ai -200 °C) più alta di quella dei superconduttori tradizionali. Dopo la fase di sviluppo e di test di laboratorio, il prototipo è stato installato e sperimentato nella rete di distribuzione a 9 kV di Milano (all’interno della Sottostazione S. Dionigi di A2A Reti Elettriche). 

Per questa particolare applicazione, ogni fase del dispositivo SFCL è stata collegata in parallelo a un reattore in aria che, in condizioni normali d’impiego, viene cortocircuitato dal nastro superconduttore e quindi non è percorso da corrente. In caso di guasto, il materiale superconduttore perde le sue proprietà e quindi la corrente di rete inizia a fluire anche nel reattore, che la dissipa sottoforma di calore, contribuendo così a limitarne l’intensità.

Il dispositivo SFCL operante a Milano è in funzione ininterrottamente ormai da tre anni e, come ha sottolineato l’AD di RSE Stefano Besseghini, rappresenta un esempio della capacità di una struttura di ricerca come RSE di portare a uno stato applicativo dei percorsi di studio e di sviluppo di prototipi che, per la prima volta in Italia, sono stati installati su una rete a Media Tensione.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.