BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SONNO IDEALE/ L'esperto: scuola e lavoro dovrebbero cominciare dopo le 10 del mattino

Pubblicazione:

Immagine di archivio  Immagine di archivio

Sonnolenza? Fatica enorme a prendere il ritmo lavorativo o scolastico al mattino? Vi siete sempre sentiti in colpa per non riuscire a essere svegli e attivi al mattino? Secondo l'inglese Paul Kelley, docente universitario e ricercatore clinico, la colpa non è vostra. Tutte le persone dovrebbero cominciare la loro attività lavorativa non prima delle 10 del mattino perché mandare le persone a lavorare alle 9 è solo una tortura inutile (immaginiamo quelli che cominciano alle 8, la stragrande maggioranza…). I ragazzi poi dovrebbero cominciare la scuola alle 10 o anche alle 11, dice. Questo vale fino ai 55 anni di età, perché a quel punto, spiega sempre Kelley, il fisico umano si abitua a dormire meno. Ma prima di allora i ritmi imposti dalla società sono nocivi. Si tratta di deprivazione del sonno, dice, che riduce il corpo esausto e stressato. Il corpo umano non può adattarsi a certi ritmi imposti, ad esempio non imparerà mai ad alzarsi a una certa ora, il corpo ha bisogno di essere in sintonia con la luce del sole, di adattarsi all'orologio umano dentro di noi. Succede tutti i giorni negli ospedali e nelle carceri, ha detto ancora, quando si svegliano le persone in certi orari stabiliti e si vuole che mangino, ma il corpo rifiuta il cibo. La privazione del sonno, insomma, è una tortura. Sempre secondo i suoi studi il corpo ha una sorta di pacemaker maestro nel cervello impostato dai recettori specializzati che si trovano nei nostri occhi e che colpisce tutto il corpo. La mancanza di sonno dicono anche altri studi scientifici influenza l'attenzione, la memoria e a lungo termine incoraggia a fare uso di droghe e alcol. Può causare rabbia, ansia, frustrazione, comportamenti impulsivi, aumento di peso, ipertensione e problemi di salute mentale.



© Riproduzione Riservata.