BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NOBEL PER LA FISICA 2016/ Un premio alla "magia" della materia

Pubblicazione:

Il Premio Nobel (Foto CC di Adam Baker)  Il Premio Nobel (Foto CC di Adam Baker)

Con buona pace dei fisici puristi, si potrebbe dire allora che le qualità della materia oltre ad essere misteriose, possono essere controintuitive è ritenersi quindi magiche laddove è l’effetto a determinare la causa o in altro caso il futuro della stessa a determinarne il presente.

È ancora una quaestio incerta se uno sciamano possa essere confrontato con un fisico quantistico e Merlino con Heisenberg o con Schrodinger. Però se ci si pensa bene la teoria antropica portata avanti da Penrose e ultimamente da Hawking non è forse il risultato dello sviluppo del ruolo dell’osservatore ? E le conseguenze che se ne traggono non sono solo a livello di collasso della funzione quantica, ma anche di decoerenza annessa all’entanglement?

Anche se quello che sostengo non è molto diverso da un salto quantico, tuttavia questo richiama all’attenzione proprio quella continuità, che invece figura poi essere tipica della fisica classica. Questa continuità - elemento portante delle analisi topologiche dei tre nuovi Nobel, è stata autorevolmente spiegata ed attestata dai dolci con e senza buchi, senza che ciò li confermi transfughi dalla quantistica.

In conclusione: vuoi vedere che sotto sotto i tre british qualche idea l’hanno presa proprio con la frequentazione topologica laddove classiche trasformazioni letterariamente più note, superate quelle di Zeus in cigno o altro, in quanto vecchiotte, a oggi sono invece quelle di Hogwarts di Harry Potter? D’altra parte sapete come Albert Einstein chiamava i Congressi della Solvay dove si riunivano le più ingegnose menti della fisica del ‘900? Witches’ Sabbath!



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.