BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GEOLOGIA/ Antropocene: è proprio necessario un nuovo nome per la nostra Era geologica?

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Traccia stratigrafica (credit: AIQUA)  Traccia stratigrafica (credit: AIQUA)

Se io dovessi scegliere un marker assai indicativo per il futuro, basato sul record geologico, sceglierei le bottiglie di vetro; quelle con le quali si distribuiva il latte nel periodo negli anni immediatamente dopo la guerra. Io ho foto scattate nel 1976 nella grande barriera est australiana. Queste foto mostrano una beach rock, ovvero quella roccia di precoce litificazione che si crea al bordo delle isole temporanee negli atolli e barriere coralline. L’isola raccoglie acqua dolce che a contatto con l’acqua salata fa avvenire una reazione nella quale precipita il carbonato e la sabbia quindi si cementa. In questa situazione ho trovato una bottiglia di vetro rimasta cementata dentro, probabilmente di 10 anni prima. Se il beach rock risalisse a quel periodo avrei dovuto trovarlo inclinato verso il mare, come ci si aspetterebbe. Al contrario il beach rock era inclinato verso l’isola: da ciò capiamo che dopo la fossilizzazione del beach rock, l’isola si è spostata dal lato opposto del beach rock. Ma tale spostamento non deve sorprenderci, perché queste isole, costituite dall’accumulo dopo grandi tempeste dei depositi  della cresta della scogliera e del retroscogliera, sono effimere e soggette alle variazioni del livello del mare. Infatti gli abitanti di queste isole lo sanno bene e sanno che si devono spostare a seguito delle grandi tempeste tropicali. 

 

Parlare di Antropocene significa parlare del rapporto tra uomo e natura. La trasformazione del pianeta e delle sue risorse da parte dell’uomo, quali rischi comporta all’umanità? 

 Il punto importante è che le risorse sono certamente limitate e noi dobbiamo porre dei limiti al nostro modo di operare. Ad esempio, come bisogna ridurre l’uso del petrolio, allo stesso modo bisogna limitare la libertà dell’uomo, che è diventata libertinaggio. Il concetto di limite è sacrosanto. Dove e quali siano i limiti lo sa solo il Padre Eterno. All’università a lezione nel 1960 mi dicevano che le riserve (note) degli idrocarburi, petrolio e gas, sarebbero durate 10 anni, mentre oggi queste riserve sono più che decuplicate. Da ciò si deduce che le previsioni che vengono fatte non sono completamente affidabili, anzi spesso sono ideologizzate, se non manipolate. Per esempio c’è chi dice che le riserve siano addirittura terminate, il che non è assolutamente vero come tutti possiamo vedere dal prezzo del petrolio. L’uomo essendo intelligente è in grado di accelerare certi processi geologici, tuttavia per ora la natura è ancora fattore geologico assai più importante dell’uomo. 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >