BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DEPRESSIONE/ Mortale quanto l'obesità: a rischio di attacchi cardiaci fatali

Secondo un nuovo studio a cura di esperti tedeschi durato dieci anni, la depressione ha un ruolo importante negli attacchi cardiaci mortali, ecco resi i noti i dati relativi

Immagine dal web Immagine dal web

Secondo uno studio durato dieci anni della Technical University di Monaco di Baviera in Germania recentemente reso noto, la depressione causa il 15% delle morti per arresto cardiaco. L'obesità ne causa invece il 21%, dunque le stime sono molto ravvicinate. La depressione è una malattia che negli ultimi anni si è sviluppata enormemente a livello globale e secondo i dati dell'Organizzazione sanitaria mondiale ne soffrirebbero 350 milioni di persone al mondo. Nel corso del lungo studio sono state analizzati 3428 pazienti maschi dell'età compresa fra i 45 e i 74 anni. Nel corso dei dieci anni di queste persone ne sono morte 557, delle quali 269 per problemi al cuore. Secondo i responsabili della ricerca, questi dati mostrano che la depressione ha un effetto di medie dimensioni tra i principali fattori di rischio per le malattie cardiovascolari. Nei pazienti ad alto rischio, si legge ancora, l'indagine diagnostica della depressione dovrebbe essere standard.

© Riproduzione Riservata.