BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Scienze

CHEESEBURGER/ Lo studio: mangiarne uno solo aumenta il rischio di diabete

Cosa si rischia con una dieta ricca di cheeseburger? Il diabete e la riduzioen dell'insulina nelel varie componenti del corpo, ecco i risultati di un nuovo studio

Immagine dal webImmagine dal web

Uno studio, a cura del Centro diabete di Dusseldorf in Germania, rivela che consumare anche un solo cheeseburger può alterare il metabolismo e aumentare il rischio di diabete di tipo 2. Lo studio dice anche che un corpo in salute e sano è in grado di recuperare dopo averne mangiato uno, chi ne consuma molti è suscettibile di danni permanenti per via dei grassi alimentari presenti in grandi quantità. Per ottener questo risultato sono stati analizzati 14 uomini magri e sani di salute di età tra i 20 e i 40 anni a cui è stato dato da bere un drink contenente olio di palma alla vaniglia e acqua naturale. Nell'olio di palma è stata riscontrata una quantità di grassi saturi pari a una pizza ai peperoni o a un cheeseburger di 110 grammi servito con una grossa porzione di patatine fritte. I test hanno dimostrato che il consumo di olio di palma ha determinato un immediato aumento dell'accumulo di grasso riducendo la sensibilità all'insulina, l'ormone vitale che regola lo zucchero nel sangue. Si è anche visto l'aumento dei livelli di trigliceridi, un tipo di grasso legato alle malattie cardiache, una alterata funzionalità epatica e cambiamenti nelle attività dei geni associati alla malattia del fegato grasso. Infine si è visto che aumentano anche i livello di glucagone, un ormone che ferma la caduta di zucchero nel sangue. L'olio di palma, si è visto, riduce la sensibilità dell'insulina del 25% nell'intero corpo, del 15% nel fegato e del 34% nei tessuti grassi. 

© Riproduzione Riservata.