BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

METEORA VERDE/ Doveva schiantarsi su Venezia, ecco dove trovare i meteoriti

Meteora verde: l'avvistamento, risalente allo scorso 30 maggio, aveva allarmato tutto il Nord Italia. L'Unione Astrofili Italiani ne ha ricostruito la rotta: era diretta su Venezia.

Terra (foto da Pixabay) Terra (foto da Pixabay)

La meteora verde che lo scorso 30 maggio era stata avvistata nei cieli del Nord Italia da migliaia di persone, scatenando il panico di chi non riusciva a capacitarsi dei boati procurati da quelle che poi sono state catalogate come esplosieni nello spazio celeste, avrebbe dovuto schiantarsi su Venezia. Lo riferisce l'Unioni Astrofili Italiani che, come riporta La Repubblica, attraverso le immagini immrtalate dalla sua rete di sorveglianza video delle meteore, è riuscita a ricostruirne la traiettoria. La meteora, spiegano Maurizio Eltri ed Enrico Stomeo della Uai, ha fatto il suo ingresso nell'atmosfera "alle ore 23:09:22 del 30 maggio con una velocità molto bassa e con una traiettoria all'incirca da sud a nord", dando vita ad "una sequenza di esplosioni alcune delle quali di luminosità prossima a quella della luna piena, se non superiore". 

Il bolide, che è stato avvistato nel Triveneto ma anche in Lombardia ed Emilia-Romagna, secondo gli astrofili, si è verosimile che si sia reso visibile "a un'altezza di circa 99 chilometri sui cieli poco a sud della città di Faenza (Ravenna) e si sia spenta a circa 22 chilometri di altezza sui cieli del Veneto meridionale tra le città di Rovigo e Chioggia (VE)". Ma se l'atmosfera non l'avesse pian piano disintegrato e "la sua massa fosse stata ben più grande si sarebbe impattato nell'area metropolitana di Venezia in prossimità di Mira". In seguito alle numerose esplosioni che hanno caratterizzato l'ultima parte del suo tragitto, frammenti caduti a terra (meteoriti) possono concentrarsi "probabilmente situata nel Veneto meridionale", per la precisione, "dai dintorni di Berra (FE) fino a poco oltre Adria (RO)". 

© Riproduzione Riservata.