BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Scienze

STEPHEN HAWKING/ La Terra diventerà come Venere: 250 gradi e piogge acide

Secondo lo scienziato inglese Stephen Hawkins la Terra ha i gironi contati per via del riscaldamento globale procurato dagli uomini e potrebbe diventare un inferno come il pianeta Venere

Il nostro pianetaIl nostro pianeta

Stephen Hawking, il celebre astrofisica che soffre di un gravissimo handicap fisico, è noto per le sue speculazioni apocalittiche, ma certamente non è un ciarlatano, tutt'altro. E' lui, per dirne una, che è risalito al mistero dietro i buchi neri. Parlando nei giorni scorsi alla Bbc ha richiamato ancora una volta quanto grave sia il cambiamento climatico in atto, criticando il presidente americano per la rottura degli accordi di Parigi sul clima. Quello che prevede lui nella lunga corsa del tempo, se le cose non cambieranno presto, è un futuro disastroso per il nostro pianeta con conseguente scomparsa della razza umana. In sostanza, dice Hawking, la Terra è destinata a diventare come oggi è il pianeta Venere, con temperature che raggiungeranno i 250 gradi e pioggia acida. "Siamo vicini a un punto di non ritorno oltre il quale il riscaldamento globale diventerà irreversibile. La scelta di Trump potrebbe spingere la Terra oltre questa soglia e farla diventare come Venere, con temperature oltre 250 gradi e piogge di acido solforico" ha detto.

Venere è infatti il pianeta con le massime temperature del nostro sistema, per via dell'effetto serra e di perenni nuvole cariche di acido solforico tanto da impedirne la sua visione diretta. Le temperature possono raggiungere anche i 450 gradi. Secondo alcune teorie, è un pianeta gemello del nostro, che un tempo aveva il nostro tipo di ambiente che poi a causa delle emissioni di anidride carbonica è diventato quello che è. Proprio come sta succedendo a noi: "La Terra ha i giorni contati  per il comportamento degli uomini. La migliore speranza per la sopravvivenza della specie umana può essere la costruzione di colonie indipendenti nello spazio" ha aggiunto. Come sempre sostenitori e contrari alle colpe degli uomini per quanto riguarda il global warming si metteranno a litigare anche questa volta. Va detto che Venere è ricco di vulcani attivi, circa 167, probabilmente i responsabili del clima infernale del pianeta.

© Riproduzione Riservata.