BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CHAMPIONS LEAGUE/ Le pagelle di Milan Marsiglia (1-1)

Partita ricca di emozioni, con i rossoneri che passano in vantaggio con Borriello ma vengono ripresi da Lucho Gonzales, l'OM nella ripresa prende anche una traversa e un palo

Dida_R375_25nov09.jpeg (Foto)

Marco Borriello è in ottima forma e lo ha dimostrato anche ieri sera. Un gol di pregevole fattura che ha illuso i tifosi rossoneri, che già pregustavano un approdo facile agli ottavi.

Invece dopo pochi minuti il Marsiglia pareggia e i francesi non si danno per vinti, sfiorando nella ripresa la vittoria. Da segnalare due pali della squadra di Deschamps, e il pareggio alla fine, sembra il risultato più giusto.

MILAN-MARSIGLIA 1-1 (1-1)

MARCATORI: Borriello (M) al 10', Lucho (Ma) al 16' p.t.

MILAN (4-3-3): Dida; Oddo (Abate dal 28' p.t.), Nesta, Thiago Silva, Zambrotta; Ambrosini, Pirlo; Seedorf; Pato, Borriello, Ronaldinho. (Storari, Kaladze, Antonini, Flamini, Huntelaar, Inzaghi). All.: Leonardo.

MARSIGLIA (4-3-3): Mandanda; Bonnart, Diawara, Heinze, Taiwo; Lucho (Konè dal 21' s.t.), Cissè, Cheyrou (Morientes dal 4'0' s.t.); Abriel, Brandao, Niang (Ben Arfa dal 28' s.t.). (Andrade, Hilton, Valbuena, Kaboré). All.: Deschamps.

ARBITRO: Webb (Ing).

NOTE - Spettatori 49.063 per un incasso di 1.153.309,30 euro. Ammoniti Ambrosini per gioco scorretto, Zambrotta e Heinze per comportamento non regolamentare. Angoli 8-8. Recuperi 4' p.t., 3' s.t.


 Dida 5.5 Nell'unico intervento importante fa un'uscita approssimativa che diventa il passaggio gol per Lucho. Per il resto una traversa e un palo gli sono amici più dei compagni di difesa.

Oddo 5 Al 27 del primo tempo esce sostituito da Abate. Non tutti gli infortuni vengono per nuocere (alla squadra)

Nesta 6 La partita più incerta dall'inizio di stagione con un errore nel primo tempo che poteva costare caro

Zambrotta 6 Nella totale confusione della squadra cerca di dare un pò di sicurezza dalla sua parte ma questo lo costringe con il tempo a non superare la metà campo.

Thiago Silva 5.5 Se fosse per lui giocheremmo con lo schema 5-5, vista la smania di andare sempre avanti. Dietro non è impeccabile.

Pirlo 6 Con Ambrosini, più che giocare, sembra una guardia al confine tra Berlino Est (difesa) e Berlino ovest (attacco). Ma questo è l'attuale regime Milan, speriamo che duri meno del comunismo.