BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

JUVENTUS/ Poche idee, tanta confusione: fallito l'esame di maturità europea

ferrara_sbuffa_R375x255_17ott09.jpg (Foto)

 

Il capitano non si discute, ma forse sarebbe stato meglio utilizzarlo a partita in corso, perché non è ancora al top. Manca una linea chiara. La soluzione ottimale (l’abbiamo ribadito più volte) sarebbe quella, affidandoci ai numeri, di utilizzare un 4-3-1-2 per essere più incisivi negli ultimi 15 metri e per coprire maggiormente il centrocampo. Il tecnico non è ancora convinto di abbandonare la sistemazione tattica con tre fantasisti dietro un’unica punta (Amauri, Trezeguet o Iaquinta) per fare posto a Pinturicchio.

 

Per non modificare la situazione si potrebbe ipotizzare data la penuria di attaccanti un impiego di Del Piero alla Totti nel modulo portato alla ribalta da Spalletti? Non ha certo la stessa potenza fisica, ma giocando palla a terra può fare la differenza e dialogare con i tre alle sue spalle: Giovinco, Diego e Camoranesi. Un’ultima battuta, infine, sulla difesa che ha preso due gol molto evitabili. Si può fare a meno in certe sfide del carisma di Cannavaro? Sulle reti subite non è apparso impeccabile nemmeno Buffon.

 

(Luciano Zanardini)

© Riproduzione Riservata.