BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

ESCLUSIVA SCI/ Federica Brignone, l'astro nascente dello sci azzurro si racconta

FEDERICA BRIGNONE,uno degli astri nascente della valanga rosa, racconta speranze e attese per la stagione che sta per iniziare. Con un sogno: le Olimpiadi di Vancouver l'anno prossimo  

brignone_federica_R375x255_19dic09.jpg(Foto)

ESCLUSIVA SCI - Federica Brignone è la nuova speranza dello sci azzurro. Nata il 14 luglio 1990 a Milano, figlia d'arte, sua mamma è Maria Rosa Quario, sciatrice che faceva parte della valanga rosa e di Daniele Brignone, noto allenatore del medesimo sport, a soli 19 anni Federica ha già al suo attivo un palmares invidiabile. Ha infatti già vinto la medaglia d'oro in combinata ai Campionati mondiali juniores del 2009 e in questa stagione, la prima in Coppa del Mondo, ha conquistato un terzo e un quarto posto in slalom gigante. In questa intervista in esclusiva per ilsussidiario.net Federica racconta i primi passi della sua carriera e il suo sogno, partecipare alle Olimpiadi di Vancouver...

Federica, sei figlia d'arte, quanto hai preso dai tuoi genitori e soprattutto da tua mamma Mariarosa Quario?

Buon sangue non mente. E' vero sono figlia d'arte, ma ho imparato a sciare con i miei amici dello Sci Club Courmayeur. Da loro ho imparato i segreti di questa disciplina ed ora eccomi qua a cercare di fare buoni risultati per conquistarmi un posto per Vancouver 2010.

E' un appuntamento a cui tieni molto quello delle prossime Olimpiadi?

Sogno da sempre di andare alle Olimpiadi. E' una cosa che mi affascina molto. E poi il Canada è una nazione che mi piace molto. Spero di essere anch'io tra i protagonisti di Vancouver 2010.

Prometti di portarci una medaglia?

Una medaglia? Vincerla sarebbe troppo. Mi basterebbe solo partecipare a questa Olimpiade. Certo che tutto può succedere, in una competizione così importante anche i favoriti possono sbagliare. Vediamo quello che sarà. Non pongo limiti alla Provvidenza.

Però hai già al tuo attivo un oro in Combinata ai Mondiali juniorese e un terzo e un quarto posto in gigante in questa stagione. Non poco...