BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Juventus, scheda e video di Andreas Beck, il nuovo Zambrotta

Pubblicazione:venerdì 25 dicembre 2009

Beck_R375_14ott09.JPG (Foto)

C'è un giovane tedesco che è entrato prepotentemente nei pensieri della Juventus. Stiamo parlando di Andreas Beck, difensore tedesco, classe 87', attualmente in forza all'Hoffenheim, squadra che milita in Bundesliga. Beck è cresciuto nelle giovanili dello Stoccarda, ha debuttato nel massimo campionato tedesco proprio con la maglia bianco-rossa, vincendo anche lo scudetto nel 2007, prima di approdare nell'estate del 2008 nell'Hoffenheim. Ha giocato con le rappresentative della Germania, dall'Under 18 fino alla Nazionale maggiore, vincendo con la maglia dell'Under 21, il campionato europeo di categoria nel 2009, battendo in semifinale l'Italia grazie ad un suo gol.

 

Caratteristiche tecniche e tattiche: E' senza dubbio uno dei talenti più puri del calcio tedesco, da anni orfano di un esterno con le caratteristiche di Beck. Il suo ruolo naturale è quello di terzino destro, che ricopre perfettamente ed in maniera costante. Fisicamente dotato, è molto agile e veloce, oltre ad essere dotato di un'ottima tecnica individuale. Micidiali le sue sortite offensive, condite da assist al bacio per i propri compagni, negli ultimi anni è migliorato anche in fase difensiva, suo tallone d'Achille negli anni scorsi. Il grande pregio è quello di saper giocare anche a sinistra, riuscendo a disimpegnarsi egregiamente, visto che calcia perfettamente sia di destro che di sinistro. In Italia il primo ad adocchiare il giocatore è stato Pantaleo Corvino, che lo avrebbe voluto portare in Italia lo scorso anno, ora sul tedesco è piombata la Juventus, ma l'Hoffenheim non intende scendere sotto i 10 milioni di euro. In Corso Galileo Ferraris però ci proveranno, anche perchè come modo di giocare somiglia molto al primo Zambrotta.

 

(Claudio Ruggieri)

 

ANDREAS BECK, GUARDALO IN AZIONE, CLICCA IL PULSANTE QUI SOTTO


  PAG. SUCC. >