BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

EUROPA LEAGUE/ Le pagelle di Roma-Basilea

I voti dei giallorossi, vittoriosi nella sfida di ieri sera contro gli svizzeri del Basilea

Totti_ciuccio_R375_29gen09_phixr.jpg (Foto)

EUROPA LEAGUE/ Grazie alla vittoria per 2 a 1 contro gli svizzeri del Basilea, la Roma di Ranieri ottiene la testa del Girone E e si qualifica con un turno d'anticipo per i sedicesimi di finale di Europa League. Ospiti in vantaggio grazie ad un colpo di testa di Huggel. Pareggio su rigore di Totti e rete del definitivo 2 a 1 nella ripresa siglata da Vucinic.

 

Julio Sergio 6,5: In occasione del gol svizzero non poteva far molto. Per il resto della partita ha controllato la situazione esibendosi in due interventi provvidenziali. Aiutato anche da una traversa, il brasiliano si riconferma una solida certezza. Titolare, per chi non l’avesse capito.

 

Cicinho 5,5: In pochi si aspettavano di vederlo in campo e invece Ranieri gli ha dato fiducia. Lui appare un po’ traballante, a volte insicuro, altre ingenuo nei passaggi. Prova comunque qualche inserimento sulla fascia, corre e va al tiro. Ma si merita la sostituzione.

 

Mexes 6,5: Uno degli assenti ingiustificati al momento del gol svizzero. Il francese, nel proseguo della gara, ritrova la sicurezza delle ultime partite: interventi, recuperi e protezione della palla. In qualche caso esce anche dalla difesa per provare a cavalcare oltre la linea del centrocampo.

 

Burdisso 6,5: Da centrale non si batte, è preciso, chiude bene nei momenti di pericolo ed interviene al momento giusto. Spostato a destra (come successo durante il secondo tempo) rende sensibilmente meno.

 

Riise 6: Anche lui in ritardo al momento del gol, a volte appare tentennante ma nel complesso gestisce con oculatezza i palloni che capitano al suo cospetto. Interviene parecchie volte e, quando può, prova i lanci verso l’attacco. Volenteroso.

 

De Rossi 6,5: Con la mascherina e con la grinta, capitan Futuro costruisce bene il gioco, fornisce ottimi lanci ai compagni in attacco e, tra le altre cose, firma l’assist del gol di Mirko Vucinic. Bentornato.

 

Pizarro 6,5: Il cileno tergiversa un po’ ma, con il buon possesso palla che ha, controlla bene situazioni rischiose e costruisce alcune azioni offensive.

 

PER CONTINUARE A LEGGERE LE PAGELLE CLICCA SUL PULSANTE >> IN FONDO