BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE/ Juventus - Milan (0-3): le pagelle di rossoneri e bianconeri

Sconfitta bruciante per Ciro Ferrara che potrebbe essere esonerato nelle prossime ore

Ronaldinho_R375_10gen10.jpeg (Foto)

SINTESI E CRONACA  JUVENTUS - MILAN - E’ il Milan il rivale dell’Inter per la corsa allo scudetto. La Juventus cade malamente al termine di una brutta gara: da una parte i padroni di casa senza idee, dall’altra gli ospiti bravi a sfruttare le disattenzioni dei bianconeri. Decidono le reti di Nesta e Ronaldinho (doppietta per il brasiliano): tutte e tre nate sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

In un primo tempo avaro di emozioni decide un tocco sotto misura di Nesta su angolo di Pirlo grazie anche alla complicità della difesa bianconera: Melo e Poulsen mancano il pallone, che sorprende Manninger e attraversa l’intera area di porta (in ritardo Grygera su Nesta). Alla Juventus non è mancata la determinazione, ma nella prima frazione di gioco ha avuto un atteggiamento troppo rinunciatario. Nella ripresa gli uomini di Ferrara sono sfortunati (autorete di De Ceglie) e crollano (anche psicologicamente) alla fine sotto i colpi di Ronaldinho.

(0-3) PRIMO TEMPO 0-1

(4-4-1-1): Manninger; Grygera, Cannavaro, Chiellini, Grosso, Salihamidzic (59’ Del Piero), Felipe Melo, Poulsen (63’ De Ceglie), Marchisio, Diego, Amauri. All. Ferrara.

(4-2-1-3): Dida; Abate, Nesta, Thiago Silva, Antonini, Gattuso (64’ Flamini), Pirlo, Ambrosini, Beckam, Ronaldinho, Borriello (85’ Huntelaar). All. Leonardo.

Arbitro: Damato. Marcatori: 28’ Nesta, 71’ e 87’ Ronaldinho Ammoniti: Poulsen, Ambrosini, Amauri

6: Nell’azione del gol di Nesta si fa trovare impreparato perché tratto in inganno dall’errore di Felipe Melo. Nelle altre reti non ha colpe

5,5: Nella fase difensiva chiude bene Ronaldinho. Ha delle colpe sul gol di Nesta.

6: Pasticcia in alcune circostanze, ma tutto sommato merita la sufficienza

7: Onnipresente e sicuro in ogni intervento. Suo anche l’unico tiro in porta della prima frazione di gioco.

5,5: Potrebbe tentare qualche sovrapposizione in più. Frenato sulla linea dei difensori

5,5: Si vede poco. Mette tanta quantità, ma non cambia la marcia. Prevedibile

5: Si perde spesso in inutili discussioni con l’arbitro e con gli avversari. Sbaglia colpevolmente il pallone sull’angolo di Pirlo dal quale nasce il gol di Nesta