BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ESCLUSIVA/ Milan, da Ronaldinho a Huntelaar, Virdis racconta l'attacco del Diavolo

Ronaldinho_R375_10gen10.jpeg (Foto)

L'Italia parte sempre tra le favorite in ogni Mondiale. Poi ovviamente c'è il Brasile, ci si attende tanto dalla Spagna...

Come vede il Milan di oggi confrontandolo con il suo, forse il più forte di tutti i tempi?

Non so se siamo stati i più forti di sempre. Credo però che fare confronti sia sempre difficile. Il Milan attuale per dimostrare di essere uno dei migliori deve certamente vincere qualcosa d'importante.

La Juventus invece?

Avrei detto sinceramente che era la prima antagonista dell'Inter. Sono rimasto stupito anch'io dalle prove deludenti della squadra bianconera.

Il Cagliari?

Il Cagliari parte sempre male, poi fa dei campionati eccellenti. E' una squadra difficile da affrontare, che gioca sempre un buon calcio.

 

Allegri ha dei meriti?

Allegri è un ottimo allenatore, che sta dimostrando tutte le sue qualità...

Virdis allora chi è il suo erede?

Credo che l'attaccante che mi assomigli di più sia senza dubbio Milito. Un giocatore che partecipa alla manovra corale di gioco, che aiuta sempre la squadra e nello stesso tempo sa essere efficace quando si tratta di segnare.

 

(Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.