BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESCLUSIVA CALCIOMERCATO NAPOLI/ L'agente di Molinaro racconta il "sogno tedesco" dell'ex bianconero che era a un passo dal Napoli...

Pubblicazione:

molinaro_R375x255_14ott09.jpg

CALCIOMERCATO JUVENTUS NAPOLI– Abbiamo contattato, in esclusiva per ilsussidiario.net, Pasquale Gallo, agente dell’ex bianconero Cristian Molinaro. Uno sguardo all’esperienza allo Stoccarda, alla Juventus, un commento sull’interesse del Napoli e sul sogno chiamato Nazionale.

 

Come sta vivendo Molinaro questa nuova avventura a Stoccarda?

Alla grande, Cristian è stato accolto benissimo. L’esperienza all’estero, in Germania, è una cosa che il mio assistito voleva da tempo e precisamente da settembre. La Juventus è sempre stata entusiasta di lui, soprattutto del suo carattere, un giocatore che ha dimostrato in ogni occasione un’assoluta professionalità, ma la trattativa si è concretizzata per una questione economica. Peccato perché nella Juve ha giocato 80 partite di fila e poi, dopo un infortunio, è stato relegato sempre in panchina… Comunque Molinaro si trova benissimo in Germania, sta vivendo un sogno. Non va infatti dimenticato che lo Stoccarda è una delle 7/8 potenze sportive del mondo visto che la squadra è di proprietà dei colossi Porsche e Mercedes. E’ stato accolto come un re, ha avuto da subito un grande feeling con il tecnico Gross, ed è riuscito a sopperire ai problemi sulla fascia sinistra del club tedesco.

 

Si può parlare di riscatto nei confronti della Juventus?

No, assolutamente! Il riscatto è un sentimento delle persone meschine e Molinaro non lo è affatto. Lui ha 26 anni, ha un curriculum eccezionale di 230 partite distribuite fra Italia, estero e Champions League, peccato che non sia stato convocato in Nazionale, forse l’unico giocatore a non essere chiamato in Italia nonostante questo enorme bagaglio di esperienza. Si può parlare di un riscatto nei confronti della vita, ma non verso la società bianconera.

 

CONTINUA LA LETTURA CLICCANDO QUI SOTTO



  PAG. SUCC. >