BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ Juventus, la solitudine di Ferrara abbandonato da Lippi e Blanc

Ferrara_preoccup_R375_31ott09.jpeg (Foto)

 

Per non parlare di altre situazioni che si sono create come la ricerca spasmodica del laterale destro (alla fine è arrivato Caceres che nasce come centrale) e del laterale sinistro (il non più giovanissimo Grosso, che era impensabile potesse sostenere un ritmo di due gare a settimana, ha fatto finire nel dimenticatoio tutti gli altri). Poi sono arrivate le cessioni intelligenti di Marchionni e Zanetti, salvo poi accorgersi di avere sbagliato tutto. Sì, su Ferrara pesa la colpa di avere accettato questa realtà.

 

Non è un problema di esperienza, perché Leonardo ha dimostrato che con un gruppo dirigenziale solido si può guadagnare anche la fiducia dello spogliatoio. Inizialmente (siamo alla fine di novembre) Ciro è stato difeso in pubblico davanti ai media, ma è stato delegittimato all’esterno di fronte ai tifosi, che hanno, però, compreso che le colpe non erano solo del mister, ma andavano ricercate nella stanza dei bottoni. Successivamente (siamo alla fine di dicembre) hanno incominciato a girare i nomi dei possibili sostituti senza che nessun dirigente smentisse le voci dei vari Hiddink e compagnia.

 

CONTINUA LA LETTURA CLICCANDO QUI SOTTO