BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESCLUSIVA PARMA JUVENTUS/ Scala: stagione fantastica: bravo Ghirardi! Ct della Scozia? Magari...

Pubblicazione:

ghirardi_R375x255_24nov09.jpg

 

Come vive la città di Parma il suo rapporto con la sua squadra di calcio?

Molto bene. Allora come adesso. Io sono rimasto molto affezionato a questa città. Ho ancora una casa. E' un pubblico competente ed appassionato. Parma ha una grande tradizione culturale, un ottimo stile di vita. E' elegante e bellissima nello stesso tempo. Luogo ideale per viverci e fare anche sport ad alto livello.


Per la partita con la Juventus che risultato prevede?

Sarà una partita sofferta sia per il Parma che per la Juventus. Certo se per il Parma un eventuale passo falso non cambierebbe di molto la buona stagione che sta facendo. La Juventus è costretta a vincere per non allontanarsi ancora di più dal vertice della classifica. Anche un pareggio non risolverebbe la crisi che stanno passando i bianconeri.

 

Parliamo di lei cosa ci dice di questo contatto con la Scozia, per allenare la Nazionale di quel paese?

Mi piacerebbe molto allenare una Nazionale. Sarebbe un'esperienza stimolante guidare la Scozia o qualche altra Nazionale. Mi piacerebbe provare un incarico di tale genere.


Lei è stato ad allenare in diverse nazioni. Come giudica tutto questo?

Sono molto contento di essere stato in Germania, in Turchia, in Ucraina e in Russia. Ho portato la competenza e la tradizione del calcio italiano, oltre che la mia esperienza di tecnico. E poi mi è servito per arricchire la mia esperienza umana ed esistenziale anche sotto il profilo culturale. Vedere e conoscere nazioni differenti è sempre un arricchimento interiore.


Per il futuro quindi solo esperienze all'estero, soprattutto di tecnico di squadre Nazionali?

No sono pronto a guidare squadre di club, anche in ambito nazionale. Mi piace molto il mio lavoro e sono aperto a ogni possibilità.


Eppure tanti allenatori italiani vanno con successo ad allenare squadre straniere, da Spalletti in Russia, a Mancini, Zola e Ancelotti in Inghilterra, a Trapattoni in Irlanda...

Si gli allenatori italiani sono molto ricercati e fanno molto bene ottenendo risultati importanti. Io senza alcun tipo di presunzione sono stato il primo che ha inaugurato questa cosa. Sono orgoglioso di questa mia scelta che ha preceduto tanti tecnici del nostro paese. E' stato anche un modo per esportare oltreche il nostro calcio e il nostro football questa concezione vincente del made in Italy.


(Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.