BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

ESCLUSIVA PARMA JUVENTUS/ Scala: stagione fantastica: bravo Ghirardi! Ct della Scozia? Magari...

NEVIO SCALA analizza la sfida di oggi tra i ducali e i bianconeri, facendo un parallelo con il suo Parma. E aprendo alla possibilità della nazionale scozzese

ghirardi_R375x255_24nov09.jpg(Foto)

ESCLUSIVA PARMA JUVENTUS - Parma - Juventus, negli anni novanta decideva lo scudetto. Oggi è un match d'alta classifica con un Parma che vede la Champions League e una Juventus che in caso di sconfitta si allontanerebbe definitivamente dalla lotta per lo scudetto. Nevio Scala è stato l'artefice di quel Parma dei miracoli che ha stupito il mondo dello sport per i suoi risultati.

Poi il tecnico veneto ha allenato il Perugia. Ha portato il Borussia Dortmund alla conquista della Coppa Intercontinentale. E' stato in Turchia al Besiktas Istanbul, quindi in Ucraina allo Shakhtar Donetsk, in Russia allo Spartak Mosca. L'abbiamo sentito per avere un giudizio su questo fantastico campionato del Parma e su altri temi del calcio nazionale e internazionale, in esclusiva per www.ilsussidiario.net.

Scala come giudica questo momento del Parma?

Il Parma sta facendo un campionato magnifico e sta lottando per i vertici del calcio italiano. E' una stagione fantastica che spero si concluda nel migliore dei modi.

Un giudizio su Ghirardi?

E' una persona che ama il calcio e la sua squadra, molto competente, con grande entusiasmo. Sicuramente ha programmi molto ambiziosi e vuole essere protagonista in questo lavoro al Parma. E' un presidente molto bravo.

E uno su Guidolin?

Un allenatore serio e preparato che ha fatto sempre bene in tutte le squadre dove è andato. Non ha mai avuto la fortuna di guidare grandi club, ma non è per questo che non abbia talento. Ho un giudizio molto positivo su di lui.

Cosa pensa invece dei singoli giocatori del Parma?

Più che sui singoli voglio soffermarmi sulla squadra. Mi piace lo spirito con cui questa compagine affronta le partite, il cosidetto spirito di gruppo. Il collettivo del Parma è molto forte.

Si possono fare analogie col suo Parma, quello che vinceva in Europa e lottava per lo scudetto in Italia?

Noi eravano molto forti. Non abbiamo mai avuto fenomeni, ma giocatori di ottimo livello. Come Grun, Zola, Minotti, Brolin, Apolloni tanto per citarne solo alcuni. Certo adesso è più difficile vincere come allora. Il football in Italia è molto cambiato e il Parma difficilmente può competere per la conquista dello scudetto. Sicuramente però può fare ottimi risultati.

Perchè tutto questo?

Perchè adesso nel campionato italiano c'è una corazzata di nome Inter che uccide con la sua forza incredibile il campionato. Le altre squadre possono lottare solo per il secondo posto. E questa cosa vale anche per il Parma.