BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

ESCLUSIVA CALCIOMERCATO LAZIO/ Viviani: «Reja è allenatore giusto. Mi voleva con lui…»

reja_R375x255_10feb10.jpg(Foto)

 

Ci racconti del Lavezzi giocatore...

Calciatore impressionante, ci sorprendeva soprattutto la sua velocità durante l'intero match. Lui ha una grande resistenza, riesce a fare un grande scatto anche al 95esimo della partita.

E' vero che fuori dal campo l'argentino è ingestibile?

Assolutamente no, è una persona schietta, diretta, dice sempre quello che pensa perché non ha niente da nascondere. Con noi non ha mai fatto qualcosa fuori dall'ordinario, anzi, si è sempre comportato bene. Tutti i giocatori sudamericani hanno una vita privata, uno stile di vita, diversi da quella dei giocatori italiani, per questo a volte nascono delle polemiche... I

l Napoli attuale può arrivare al sogno Champions League?

Io dico che sulla carta non è ancora una squadra da quarto posto, o meglio, ci sono squadra più attrezzate. Però il Napoli ha una caratteristica fondamentale, l'entusiasmo, che può portare la squadra a fare qualcosa di eccezionale. Le altre formazioni da questo punto di vista hanno una marcia in meno. Anche noi, quando centrammo i preliminari per entrare in Coppa Uefa, non avevamo una squadra all'altezza di quell'obiettivo, però grazie alla voglia, alla determinazione, all'entusiasmo della squadra, abbiamo raggiunto quel grande traguardo.

 

Quanto c'è del lavoro di Reja e di tutto il suo staff tecnico nel Napoli attuale?

Innanzitutto il modulo tattico (3-5-2, ndr) è lo stesso, poi ovviamente cambiano gli uomini, anche se ci sono calciatori acquistati in questa stagione che erano già stati segnalati da noi ovvero Dossena, Campagnaro e Cigarini.

 

Lei è stato uno degli artefici di quel Vicenza targato Guidolin che arrivò in semifinale di Coppa delle Coppe. Qual era il segreto di quella squadra?

Era un insieme di tante cose: eravamo calciatori motivati, con alle spalle una grande società e l'entusiasmo di una città intera. Soprattutto avevamo un grande allenatore che ci ha ben guidato.

Che ricordi ha del Guidolin allenatore?

E' senza dubbio uno dei tecnici più determinati e preparati in Italia. Il nostro rapporto è sempre stato ottimo, anche ora ci sentiamo spesso.

 

Lei ha avuto grandi maestri, Ulivieri, Guidolin e Reja. Il Viviani allenatore a chi si ispira di questi tre?

Cito anche un altro allenatore che mi ha allenato in carriera: Sacchi. Diciamo che ogni tecnico prende spunto dalle persone con cui si è confrontato in passato, anche se alla fine si mette sempre in pratica la propria filosofia. Da Ulivieri ho imparato la fase difensiva da Reja quella offensiva e da Guidolin le varie tattiche di gioco.

Quali sono gli obiettivi stagionali dalla Sanbonifacese?

Siamo partiti per disputare un campionato tranquillo, mettendo in mostra qualche giovane interessante. Con il mercato di gennaio abbiamo un po' cambiato strategia, puntando su gente più esperta. Ci siamo rafforzati, anche se in questo momento non riusciamo a raccogliere molti punti...

 

(Claudio Ruggieri)

© Riproduzione Riservata.