BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SQUALIFICHE/ Tutte le decisioni del giudice sportivo - Tre giornate a Mourinho, due a Cambiassio e a Muntari

Pubblicazione:

mourinho_risata_inter_samp_R375.jpg

TRE GIORNI DI SQUALIFICA PER MOURINHO - José Mourinho mima le manette e si becca tre giornate di squalifica e 40mila euro di multa. E’ accaduto nella tesissima Inter-Sampdoria, Il Giudice Sportivo, commentando la decisione nelle motivazioni ufficiali ha affermato che José Mourinho è stato squalificato per «per avere, nel corso della gara, contestato ripetutamente l'operato arbitrale con atteggiamenti plateali, in particolare mimando, al 35° del primo tempo ed al 10° del secondo tempo, le manette, con i polsi incrociati e le braccia rivolte verso il pubblico e verso le telecamere presenti ai bordi del campo». Non solo: José Mourinho, nell’intervallo, nel sottopassaggio che conduce agli spogliatoi, avrebbe «rivolto all'Arbitro ed agli Assistenti - dice il giudice - espressioni ingiuriose». L’allenatore dell’Inter, avrebbe inoltre «contestato ripetutamente la presenza dei collaboratori della Procura federale, collocatisi nei pressi delle panchine di entrambe le squadre». Tra i calciatori colpiti dalle decisione del giudice sportivo che più hanno fatto clamore, quelle a Cambiasso e a Muntari, ai quali sono state comminate due giornate di squalifica: a Cambiasso per aver «tentato di colpire con un pugno un calciatore della squadra avversaria», mentre a Muntari per aver «rivolto ripetutamente un'espressione ingiuriosa agli Ufficiali di gara».

 

Di seguito, tutte le decisioni assunte nella riunione del 22 dal Giudice Sportivo, Gianpaolo Tosel, assistito da Stefania Ginesio e dal Rappresentante dell'A.I.A. Eugenio Tenneriello.

 

SERIE A TIM - Gara Soc. JUVENTUS – Soc. GENOA del 14 febbraio 2010: alla Soc. Genoa la sanzione dell’ammenda di € 40.000,00 con diffida ed alla Soc. Juventus la sanzione dell’ammenda di € 15.000,00.


GARE DEL 20-21 FEBBRAIO 2010 - SESTA GIORNATE DI RITORNO

Società

Ammenda di € 25.000,00: alla Soc. INTERNAZIONALE per avere suoi sostenitori, al 39° delprimo tempo, lanciato sul terreno di giuoco una bottiglia in plastica in direzione di un Assistente; per avere, nel corso della gara, fatto esplodere nel proprio settore una decina di petardi; per avere, tra il 40° del primo tempo e l’inizio del secondo tempo, esposto uno striscione dal contenuto ingiurioso per gli Organi federali; per avere infine, nel corso del secondo tempo, indirizzato all'Arbitro cori insultanti.

 

Ammenda di € 10.000,00: alla Soc. ATALANTA per avere suoi sostenitori, al termine dellagara, al rientro negli spogliatoi delle squadre, rivolto ad un calciatore avversario un coro costituente espressione di discriminazione razziale.

 

Ammenda di € 5.000,00: alla Soc. CATANIA a titolo di responsabilità diretta in relazione allacondotta del Presidente.

 

Ammenda di € 5.000,00: alla Soc. INTERNAZIONALE a titolo di responsabilità oggettiva peraver ingiustificatamente ritardato l'inizio del secondo tempo di circa cinque minuti; recidiva reiterata.

 

Ammenda di € 4.000,00 : alla Soc. BARI per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, nelproprio settore, fatto esplodere un petardo e acceso due bengala.

 

Ammenda di € 3.000,00: alla Soc. SIENA per avere suoi sostenitori, nel corso della gara,intonato ripetutamente cori ingiuriosi nei confronti dell'Arbitro.

 

Ammenda di € 2.000,00: alla Soc. CAGLIARI per avere suoi sostenitori, al 7° del primo tempo, fatto esplodere un petardo nel proprio settore.

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

CON TUTTE LE DECISIONI ASSUNTE DAL GIUDICE SPORTIVO

NELLA RIUNIONE DEL 22 FEBBRAIO,

CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO



  PAG. SUCC. >