BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ROMA PANATHINAIKOS/ La Roma sbanda: in sette minuti saluta l'Europa

La partita finise 2-3, dopo il vantaggio illusorio creato da Riise. Stadio Olimpico gremito e deluso. Ora si pensa al Napoli

panathinaikos_gioia_R375x255_26feb10.jpg (Foto)

EUROPA LEAGUE - ROMA PANATHINAIKOS - Roma, addio coppa. La passerella continentale dei giallorossi si ferma, ironia della sorte, tra le mura amiche dell'Olimpico subendo la rimonta pesantissima del Panathinaikos di Cissè e Ninis. Dall'1-0 all'1-3, colmato poi inutilmente da una rete di De Rossi. 

 

Il risultato non lascia spazio a grandi margini di fantasia anche se la serata era cominciata sotto i migliori auspici. Stadio affollato di oltre 50mila tifosi (che qui non si vedevano da un po'), coreografie della Sud e degli oltre 7000 greci accorsi a Roma. E poi le parole di Ranieri alla vigilia: "mi piacerebbe riportare a Roma, dopo cinquant’anni, questo trofeo che si chiamava Coppa delle Fiere". Ultimo, il vantaggio momentaneo procurato da Riise che ha catapultato tutti quanti agli ottavi in un baleno. Senza però fare i conti con l'oste greco.  La punizione del norvegese infatti non è  stata sufficiente a chiudere una partita che, come all'andata, i giallorossi non sono riusciti ad amministrare nonostante il vantaggio che, seppur di misura, avrebbe assicurato la qualificazione matematica.

 

CONTINUA LA LETTURA CLICCANDO QUI SOTTO