BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

LE PAGELLE/ Juventus-Palermo (0-2), le pagelle dei bianconeri

ZaccheroniJuventus_R375.jpg(Foto)

MELO 5.5 - Disputa la sua onesta gara con poche imperfezioni, ma certo non giustifica così i 25 milioni di euro spesi dalla Juve in estate per acquistarlo. Fa meglio di altre volte, ma è sempre troppo nervoso.

 

SISSOKO 5.5 - Parte benino, per poi venire risucchiato nel "non gioco" della Juventus. Nel ruolo di diga non è efficace come al solito, in fase di impostazione è più impreciso del solito.

 

DIEGO 5 - E' vivace, forse anche più di altre volte, ma quando si tratta di dare la sterzata decisiva, preferisce rifugiarsi in facili appoggi piuttosto che dimostrare tutto il proprio talento e alla fine, esce tra i fischi che rovinano ulteriormente il giorno del suo 25° compleanno. Continuando così, difficilmente riuscirà ad affermarsi ad alti livelli.

 

ZEBINA S.V.

 

TREZEGUET 5 - Risulta invisibile per tutta la durata della gara, ma questa per lui non è una novità assoluta. La novità consiste più che altro nel fatto che, a differenza del solito, spreca la stoccata vincente quando gli capita il pallone giusto.

 

DEL PIERO 6 - Così come i due compagni di reparto non riesce a rendersi quasi mai pericoloso, ad eccezione di una punizione calciata a metà ripresa e terminata di poco alta. E' però l'ultimo a mollare, disputando una gara di grande sacrificio come se fosse un faticatore qualunque e non uno dei giocatori più talentuosi del campionato.

 

PAOLUCCI S.V. - Che non sarebbe stato lui l'uomo per salvare la stagione lo si sapeva quando la Juventus, a gennaio, lo prelevò dal Siena. Così come non si può sperare che, mandandolo in campo a 10 minuti dalla fine, possa capovolgere il risultato.

© Riproduzione Riservata.