BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

AS ROMA/ Per il dopo Rosella Sensi spunta l'azionariato popolare

Un articolo de "Il Sole 24 ore" rivela numeri, modalità e possibili partecipanti di un'operazione che avvicinerebbe tifosi e squadra del cuore. Spunta anche una cordata di vip

tifosi_roma_unicredit_R375x255_01LUG09.jpg (Foto)

AS ROMA - Si torna a parlare di azionariato popolare. Sì, proprio quello che è in piedi nel Barcellona e nel Real Madrid, lo stesso che intorno all'Amburgo ha riunito 50mila tifosi-soci. Questa volta però è la Roma ad essere oggetto di attenzione (e di progetti) da parte di un gruppo di supporters che da mesi sta lavorando a questa ipotesi e, attraverso internet, contatti, riunioni e adesioni morali, procede a piccoli passi per costruire. Che cosa? Sul sito dell'azionariato popolare As Roma si legge che "lo scopo comune è quello di creare le giuste e necessarie premesse per una partecipazione "popolare", al fine di dar vita ad un soggetto giuridico che possa intraprendere un percorso atto a rendere il popolo giallorosso parte integrante del Club. Lo scopo, quindi, prevede anche una forma di "affiancamento" a supporto della Roma."

Alla stregua di tanti club che, in Spagna, Portogallo e Inghilterra hanno saldamente avviato questa pratica. A confermare il "work in progress" del progetto romanista, è intervenuto anche un articolo pubblicato da "Il Sole 24 Ore" proprio questa mattina in cui si dà conto di tale iniziativa che sarebbe ormai prossima ad aver definito i dettagli giuridici e finanziari.