BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ESCLUSIVA RUGBY/ La rinascita dell'Aquila sognando il 6 Nazioni

Aquilarugby_R375_6feb10.JPG (Foto)

Il rugby qui fa parte della vita stessa degli aquilani. Tanto è vero che oltre ai 50 giocatori della prima squadra, fanno parte di questo club ben 350 ragazzi. La squadra intanto sta facendo un discreto campionato e la speranza, in un prossimo futuro, è quella di migliorare e magari un giorno di arrivare a quel fatidico sesto scudetto che sarebbe certo una gioia immensa. Si spera anche nello Stadio Tommaso Fattori che ha una capienza di 14.000 posti, di ospitare qualche test match della Nazionle, magari con l'Australia o il Sudafrica o gli stessi All Blacks neozelandesi. Sarebbe un giusto premio a una città che fa di questo sport un motivo di riconoscimento e anche un modo per risalire in fretta dalla tragedia del terremoto. E, chissà, magari un libro speciale o addirittura un film potrebbero raccontare ancora meglio la favola dell'Aquila Rugby e di questa città, innamorata del suo club. Come dice anche il capitano dell'Aquila, Maurizio Zaffiri "A L'Aquila il rugby è molto seguito. Abbiamo anche 2500 persone che vengono allo stadio ogni volta e nelle partite importanti gli spalti sono gremiti fino all'inverosimile. Questa città il rugby c'è l'ha nel sangue. E' un simbolo, ma anche un motivo per tornare alla normalità dopo la tragedia del terremoto. Noi giocatori d'altro canto ci mettiamo tutto il nostro impegno. Questa stagione puntiamo a una salvezza tranquilla. Le prossime vorremmo migliorarci, con il sogno di entrare a far parte dell'elitè del rugby italiano e magari anche qualificarci per le coppe europee. Lo scudetto? Certo che ci pensiamo, ma per il momento è ancora molto lontano. Rappresentiamo una città di soli 60.000 abitanti ma di titoli ne abbiamo vinti già 5... E vorremmo ripeterci, per farlo bisogna creare le basi perchè questo succeda, considerando che ci sono club con un budget superiore, in grado di fare meglio di noi, niente è impossibile nello sport e nella vita".

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO, CLICCA QUI SOTTO