BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESCLUSIVA RUGBY/ La rinascita dell'Aquila sognando il 6 Nazioni

Pubblicazione:sabato 6 febbraio 2010

Aquilarugby_R375_6feb10.JPG (Foto)

Nell'Abruzzo del terremoto e del dopo terremoto c'è una squadra che è un po' il simbolo di questa voglia di vivere e di ricostruzione della città dell' Aquila. E ' il club dell'Aquila Rugby, nato nel 1936, 55 partecipazioni in massima serie. Campione d'Italia per ben 5 volte (l'ultimo nel 1994), 2 Coppe Italia. Nel corso della sua storia ha espresso importanti giocatori che hanno militato nella Nazionale italiana da Tommaso Fattori a Antonio Di Zitti a Massino Mascioletti a Serafino Ghizzoni. Per il contributo civile e sportivo dato dal club della città, in particolare dopo il terremoto del 6 aprile 2009, l'11 settembre successivo la società è stata insignita dell'International Rugby Board del premio "IRB Spirit of Rugby". Attualmente l'Aquila Rugby milita nel Super 10, la prima divisione nazionale. Si può tranquillamente dire che la popolarità del rugby a L'Aquila è quasi uguale a quella delle nazioni anglosassoni, patria di questo sport. Qui si respira lo stesso spirito che aleggia in paesi come Irlanda e Galles. Molti dei ragazzini che fanno pratica agonistica scelgono il rugby invece del calcio. E questo club sta facendo molto per la ripresa di questa città colpita dal terremoto. Le vittorie sono dedicate a Lorenzo Sebastiani, giocatore dell'Aquila Rugby, scomparso a causa del terremoto. La sua maglia numero 1 è stata ritirata e sostituita con la numero 99. Quasi un emblema per l'Aquila delle 99 piazze, delle 99 fontane, delle 99 chiese.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO, CLICCA QUI SOTTO

 


  PAG. SUCC. >