BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

LIVORNO JUVENTUS/ Del Piero raggiunge Boniperti a 444 presenze...

delpiero_R375_21ott08.jpg(Foto)

Lontano dalle polemiche, ha lavorato per migliorarsi giorno dopo giorno. Nelle sue stagioni in bianconero (dal 1993-94) deve ringraziare Marcello Lippi, ma soprattutto Carlo Ancelotti, che, nel suo momento peggiore dal punto di vista professionale (un cannoniere che non trovava la via della rete) e umano (la malattia e poi la morte del padre), ha saputo valorizzare il suo talento, esponendosi alle molte critiche della società (l’avvocato Agnelli) e di parte della tifoseria. Sarebbe bello se Pinturicchio potesse concludere la carriera in bianconero con un trofeo internazionale, il giusto premio al suo impegno e alla sua classe. Il giovane Del Piero ebbe la possibilità di esplodere in maniera definitiva, quando dirigenti lungimiranti capirono che Roberto Baggio non era più funzionale al progetto bianconero. Adesso servirebbe lo stesso coraggio per voltare pagina e chiudere i conti con il passato (Camoranesi e Zebina, per fare due nomi), ma è difficile perché mancano dirigenti lungimiranti.

 

(Luciano Zanardini)

© Riproduzione Riservata.