BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

JUVENTUS/ Ennesima prestazione negativa, ma Zaccheroni si difende: «Non è la mia Juve, 10 giorni sono pochi»

Pubblicazione:domenica 7 febbraio 2010

zaccheroni_juve_R375x255_31gen10.jpg (Foto)

JUVENTUS – Ancora una prestazione negativa, scialba e opaca per la nuova Juventus. La gara contro il Livorno in Toscana doveva essere la prima occasione per vedere all’opera il lavoro di Zaccheroni ma così non è stato. Il tecnico romagnolo si è comunque giustificato a fine gara: «Non è ancora la mia squadra, 10 giorni sono pochi per dare un’impronta». L’ex allenatore del Toro ha quindi proseguito: «Il pareggio non va bene. Però dobbiamo recuperare diversi giocatori, oggi avevo solo Giandonato e Marrone, due Primavera, come centrocampisti. In settimana recupererò Marchisioe Sissoko: sono certo che saremo alla meta nel momento decisivo».

 

E con il pareggio di ieri la Juventus si è fatta scavalcare anche dal Palermo, vittorioso in casa contro il Parma: «Non solo i rosanero sono un’avversaria per la Champions – dice a riguardo Zac - tutte le squadre che hanno continuità sono in corsa per la qualificazione: si deciderà ultima giornata. Ci sono molte formazioni che stanno facendo bene e molte che si attrezzano per sprintare. E’ quello che stiamo facendo noi, ma anche la Fiorntina». Unica nota positiva della gara, il carattere e la grinta: «Forse mi sbaglio, ma credo che questa sia la prima rimonta della Juve quest’anno. Avevo chiesto di stare dentro la partita e lo abbiamo fatto. Abbiamo tenuto bene anche in 10».


PER CONTINUARE A LEGGERE CLICCA SUL PULSANTE IN BASSO


  PAG. SUCC. >