BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LE PAGELLE/ Livorno - Juventus (1-1): le pagelle dei bianconeri

Pubblicazione:

zaccheroni_juve_R375x255_31gen10.jpg

LE PAGELLE DI LIVORNO-JUVENTUS 1-1 (1-1)

 

MARCATORI: Filippini (L) al 26', Legrottaglie (J) al 42' p.t.

 

LIVORNO (3-5-2): Rubinho; Perticone, Knezevic, Diniz; Raimondi (15' s.t. Marchini), Pulzetti (36' s.t. Moro), Mozart, Filippini, Vitale; Bellucci (41' s.t. Di Gennaro), Lucarelli. (De Lucia, Bergvold, Bernardini, Danilevicius). All. Cosmi.


JUVENTUS (3-4-1-2): Buffon; Legrottaglie, Cannavaro (6' s.t. Zebina), Chiellini; Caceres, Candreva, Felipe Melo, Grosso (30' s.t. De Ceglie); Diego; Amauri, Del Piero (39' s.t. Giandonato). (Manninger, Marrone, Giovinco, Paolucci). All. Zaccheroni.

 

ARBITRO: Brighi.

 

NOTE: serata fredda, terreno in buone condizioni. Spettatori:15mila circa. Espulso al 37' s.t. Felipe Melo per doppia ammonizione. Ammoniti: Mozart, Cannavaro, Perticone, Lucarelli. Recupero: 2' p.t.; 5' s.t.

 

Buffon 6 incolpevole sul gol, per il resto è ordinaria amministrazione, neutralizza in due tempi un insidioso tiro di moro.

 

Legrottaglie 6,5 il migliore del reparto difensivo, schierato centrale nella difesa a tre sfodera una prestazione sopra le righe. Suo il gol che consente ai bianconeri di agguantare il pareggio al 41 minuto con un incornata vincente su una punizione di Diego dalla tre quarti.

 

Cannavaro 5 prestazione scialba del capitano della nazionale, schierato sul centro destra nello scacchiere difensivo, quasi mai a suo agio in una posizione che non occupava dai lontani tempi di Parma. Al primo minuto della ripresa finisce sul taccuino del signor Brighi, al 5 è già sotto la doccia, Zaccheroni gli preferisce Zebina.

 

Chiellini 5,5 Zaccheroni affida le chiavi della difesa a Legrottaglie, l’ex livornese lo schiera sulla a sinistra nella difesa a tre, senza dubbio non è il Chiellini stoico che conosciamo tutti, ma rimane la vera anima di questa squadra, uomo carismatico da cui non si puo prescindere.

 

Caceres 5 il giovane uruguagio palesemente sotto tono, soffre le folate offensive del giovane Vitale, scarso è anche il suo supporto alla fase offensiva. Le attenuanti ci sono tutte, nasce centrale difensivo, poi inventato terzino, ora schierato tra i 4 di centrocampo, assolutamente fuori ruolo. Impresentabile

 

Grosso 5,5 quasi mai sul fondo, i cross dell’ex “cosmiano” sono solo un pallido ricordo, timido e insicuro, non contribuisce quasi mai alle folate offensive dei bianconeri. La maledizione della fascia sinistra continua.


CLICCA IL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE LA LETTURA



  PAG. SUCC. >