BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ESCLUSIVA VANCOUVER 2010/ Nadia Fanchini: Le mie Olimpiadi alla tv e l'emozione per Razzoli. Tornerò più forte!

fanchini_nadia_R375x255_2mar10.jpg (Foto)

Non mi sembra giusto fare processi. Del resto non eravamo al top in tutte le discipline. Nel gigante maschile e in quello femminile abbiamo un po’deluso. Ma in tante specialità abbiamo fatto una buona stagione in Coppa del Mondo...

 

Si è detto che gli italiani non sono capaci di sciare sulla neve molle, quella di Vancouver 2010, ma solo su tracciati ghiacciati. Non è un limite per i nostri sciatori?

Si sono dette tante cose. E’ andata così. Un’ Olimpiade è una gara di un giorno, può andar bene o andar male. La stessa Austria che è una potenza ha deluso se guardiamo i risultati, eppure nessuno si sente di giudicare questo squadrone.

 

Ha fatto molto bene invece, in supergigante, Johanna Schnarf. Proprio la sciatrice che ti ha sostituito. Chissà cosa avresti fatto tu…

E’ stata molto brava. Ha sfiorato la medaglia. Io ho proprio il rammarico di non essere stata presente a queste Olimpiadi. Ero in grande forma ma ci riproverò.

 

Come giudichi Vancouver 2010?

Questi giochi mi sono decisamente piaciuti. Vancouver la conosco bene. E’ una città fantastica, come tutto il Canada.

 

Allora ti aspettiamo a Sochi 2014 e prima per la prossima Coppa del Mondo...

Farò di tutto per esserci. Se la fortuna mi aiuta non vi deluderò.

 

(Franco Vittadini)

 

 

© Riproduzione Riservata.