BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ROMA MILAN/ Parlano gli ex. Ancelotti: «Il pari è il risultato peggiore». Mancini: «Bellissimo rivedere l'Olimpico»

Pubblicazione:

ROMA MILAN - L'Olimpico in versione tutto esaurito accoglierà domani sera una delle sfide più attese del momento. Roma e Milan, oltre a offrire un buon quantitativo di talenti, sono considerate le uniche squadre in corsa per agguantare l'Inter di Mourinho Anche e soprattutto per questo la sfida di domani sera diventa determinante per le sorti future del campionato.

 

Lo sa bene Carlo Ancelotti, attuale allenatore del Chelsea con un recentissimo ( e importante) passato rossonero. "Se vince il Milan vanno a ridosso dell'Inter e il campionato sarebbe definitivamente riaperto, con possibile sorpresa finale. - ha detto Ancelotti a Tuttosport - Se vince la Roma succede che si avvicina, ma per vincere lo scudetto dovrà conquistare anche lo scontro diretto, che si disputerà proprio all'Olimpico e che quindi può dare una spinta ulteriore ai giallorossi". "In caso di pareggio invece, per lo scudetto sarebbe praticamente finita. Il pari sarebbe risultato peggiore, tranne che per l'Inter ovviamente".

 

L'ex tecnico del Milan spende poi parole di elogio per il grande assente di domani sera, Francesco Totti. "Al di là delle qualità di Francesco, la differenza la fa il carisma. Ha esperienza, appeal sui compagni e sugli avversari. Le doti di Pato, la sua velocità, la sua capacità di decidere le partite, non si discutono. Ma Totti è Totti". Da un ex all'altro. Amantino Mancini, cinque anni e 154 presenze con la maglia giallorossa, tornerà all'Olimpico da avversario, perdipiù da titolare.

 

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO, CLICCA QUI SOTTO



  PAG. SUCC. >