BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NBA/ Derby ai Nets. Un buon Gallinari condizionato dai falli. New York Knicks - New Jersey Nets 93-113.Video

Pubblicazione:

gallinari_R375x255_05mar09.jpg

NOSTRO SERVIZIO DAL MADISON SQUARE GARDEN DI NEW YORK

 

NBA NEWY YORK KNICKS – NEW JERSEY NETS - E’ sabato sera nella Grande Mela ed al Madison Square Garden va in scena il derby tra i Knicks ed i più sfortunati cugini del New Jersey, i Nets allenati da Vandeweghe. Si potrebbe dire che Gastone affronta Paperino, perché l’Izod Center di East Rutherford, casa dei Nets, non ha certamento lo stesso fascino del leggendario Garden di Penn Plaza, e perché, nonostante il record negativo dei Knicks (21-40), i Nets hanno saputo interpretare peggio la stagione, ottenendo fino ad ora solo 6 vittorie nelle 61 partite disputate. Alla palla a due manca ancora più di un'ora ed il pubblico comincia lentamente ad affollare gli spalti. I tifosi sembrano gradire il match in programma. All’avvicinarsi del fischio d’inizio lo speaker annuncia finalmente l’ingresso in campo della squadra di casa: “Knicks fans get out and get loud and pleeeeeease welcome your New York Knicks”.

 

Con la caratteristica tuta arancione e blu ecco uscire dal tunnel degli spogliatoi la formazione dei Knicks al completo. E’ l’inizio di uno spettacolo sorprendente dal sapore tutto americano. Breve riscaldamento e si procede subito al solenne rituale dell’inno, interpretato ogni sera da un artista differente. Sulle note finali di the star-spangled banner, il pubblico è già in visibilio, ed è stato servito solo l’antipasto. Le luci si spengono, la musica sale alle stelle e lo speaker annuncia uno ad uno i giocatori del quintetto titolare. Gallinari è il primo ad essere annunciato ed il pubblico lo accoglie con un fragoroso boato. L’italiano è oramai il beniamino dei newyorkesi.

 

CLICCA IL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE LA LETTURA



  PAG. SUCC. >