BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BLOOPERS/ Olè, Hannibal Lecter, Space Jam, Chi ha incastrato Roger Rabbit: i migliori svarioni nei film della settimana

Pubblicazione:

Roger_RabbitR400.jpg

Una nuova puntata della rubrica dedicata ai bloopers, gli errori nei film. Dana & Spinoza ci accompagnano alla ricerca dei migliori svarioni nei film della prossima settimana. Un modo in più per divertirsi anche con i film visti e rivisti.

Ciao Dana, ben arrivata, capiti giusto a fagiolo. Ho deciso di andare ad un corso di cucina così ho bisogno di una cavia per testare i miei piatti. Grazie per aver accettato prima ancora che te lo chiedessi.

No, davvero, tranquillo... ho portato un panino da casa... non disturbarti!

Panino, scherzerai. Ci spingono a sperimentare, a essere originali, al corso, quindi stasera ho deciso di cucinarti una bella cena fantasia. Per primo ti preparerò un ottimo piatto di spaghetti allo zucchero e mela con limone e sugo di tasso, che ne dici?

Glab... che sto seguendo una dieta speciale: niente rifiuti tossici.

Aspetta e vedrai. Mentre l’acqua bolle e la mela soffrigge col tasso direi di iniziare a vedere i bloopers di oggi, venerdì.  Iniziamo proprio bene con “Olè” di Carlo Vanzina (Italia1 21.10). Un errore curioso è quello che riguarda la videochiamata tra Ugo e Nicole, alla fine del film. Ugo utilizza un cellulare, il Motorola Razr V3, che non ha videocamera interna (solo quella esterna) e che quindi non permette di fare videochiamate.
Non hanno comunque preso molto piede le videochiamate, vero? Mai fatta una.

Non per sottolineare l'ovvio, ma se una donna dovesse truccarsi e pettinarsi ANCHE per rispondere al telefono, credo che sarebbe la fine della telefonia. Io rilancio con un film che un po' c'entra con la cucina: “Hannibal Lecter – Le origini del male” alle 23.20 su Rete4. Le spade giapponesi hanno, dalla parte del filo, una ondeggiatura più scura dovuta alle differenti temperature a cui sono sottoposte le lame per la tempratura. L'ondeggiatura della spada che usa Hannibal è molto regolare e ben disegnata, segno che è stata ottenuta industrialmente con una mola. Questo ne fa una spada commerciale di scarsa qualità, non di certo un'arma appartenuta a un samurai. In altri film - KIll Bill o Last Samurai - sono state usare riproduzioni di spade molto più fedeli agli originali. Ah, il budget... che cosa brutta!

Sabato alle 19.30 su Italia1 c’è un altro “capolavoro”: “Space Jam”. Qua succede ovviamente un po’ di tutto: Daffy Duck che entra in campo col numero 4 ed esce col numero 2, mentre in un’altra scena (nella cuccia del cagnolino) gli artisti si sono addirittura dimenticati di cancellare digitalmente la mano dell’attore in carne ed ossa che impersonava Daffy in quel momento e coprirla con quella del cartone!
A proposito di Daffy non ti potrai mai immaginare cosa ho di secondo per te: papera al forno con uova di caimano adagiate su un letto di ortiche e piante carnivore! Gnammm!

Ecco, vai avanti tu che mi scappa da ridere.
Io sto in tema cartoon e scelgo “Robots” (Italia1, 16.40): Bigwell, per chiudere la sua spettacolare surfata sul domino, fa due o tre piroette per aria sollevando anche alcune tessere. Poi però, quando il vecchio grassone torna a terra, le tessere non ci sono più. Disegnarle di nuovo faceva fatica, evidentemente.


PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO



  PAG. SUCC. >