BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BLOOPERS/ Lo strano cuscino di Tata Matilda, previsioni impossibili a Wall Street e gli altri errori nei film in tv

Pubblicazione:

gekko_wall_street_2R400.jpg

Allora, cara Dana, che ne pensi della Baviera? Se penso che a Bologna ci sono 14 gradi e qua a Monaco solo 2 mi viene lo sconforto...

A me viene troppo bene, invece, io adoro il freddo! Poi scusa, eh, ma siamo a novembre, non è che puoi pretendere. Poi ci sono pure i mercatini di Natale...

Ci stanno anche a Bologna, se è per quello... Ma non pensiamoci, e di fronte a questa ottima Weißbier cominciamo a spulciare i bloopers dei film della prossima settimana! Io partirei oggi da Iris che alle 21.05 ci propone il capolavoro dei capolavori: “2001 – Odissea nello spazio”. Qui c'è addirittura un blooper-cameo del grandissimo Kubrick: è possibile vederlo riflesso sul casco di uno degli astronauti che guardano il monolito sulla luna, con cinepresa e barba in bell'evidenza! Delirio di onnipotenza?

“Esiste Dio?” “Ora sì. ZZZZZAAAAPPP!”. Avrà visto Kubrick nel casco.
Io scelgo “Mi fido di te” (Italia1 alle 21): Francesco ha bendato la moglie con la propria cravatta. La porta in soggiorno, la sbenda con un gesto plateale tirando via del tutto la cravatta, ma quando lei cade seduta sul divano, ammirando il TV nuovo ("42 pollici di felicità!"), la benda prima eliminata riappare magicamente intorno al suo collo.


Sabato invece c'è già un film natalizio su Italia 1 alle 19.15: “Elf”, che in questo caso non è la parola tedesca per “undici” ma quella inglese per “elfo”. Si può vedere qui che, quando entra nella sala riunioni, lo scrittore nano dà per due volte, in due inquadrature diverse, una spinta alla stessa sedia.

Pensiamo a Natale e al mio vecchio lavoro come babysitter: “NannyMcPhee – Tata Matilda”, alle 21.10 su Italia1.  A circa un'ora di film, Cedric e la signora Quickly sono seduti in soggiorno a parlare. Uno dei figli tenta di giocare uno scherzo alla donna, di metterle una freccia nel didietro, la donna si alza, Cedric prende il cuscino grigio che era sulla sedia che per due inquadrature diventa magicamente giallo, poi torna grigio.
 



  PAG. SUCC. >