BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BLOOPERS/ Le olive di Tea Leoni, lo specchietto di Ben Affleck e il letto di Lino Banfi

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Una scena del film Ipotesi di reato  Una scena del film Ipotesi di reato

Ciao Dana, so che si dovrebbe aspettare l’8 dicembre per fare l’albero, ma io mi sono portato un po’ avanti e l’ho già fatto… bello viola con le decorazioni rosa e una farfalla al posto del puntale… ti piace?

 

Il rosa mi fa lo stesso effetto che fa Harry Potter a Lord Voldemort, vedi tu...

 

Ti fa cascare il naso?

Mentre decido quali pupazzetti attaccarci comincerei coi bloopers. Oggi Canale 5 23.15, “Se devo essere sincera”: Nei titoli di coda il titolo della canzone “Tous les garçons et les filles” è scritto erroneamente “Tous les GARÇONES et les filles”.

Preferisci il pupazzetto del comandante Adama di “Battlestar Galactica” o quello di Worf di “Star Trek”?

 

I Popples. O i MioMiniPony, che tanto fra rosino, fuxia e cipria dovrebbero starci... Brrr... che robaccia devo vedere... “The Family man”, alle 21.10 su Italia1, vah, che questo film con Cage stranamente mi piace. Durante la festa di Natale, Kate (Tea Leoni) ha uno stuzzicadenti con tre olive in mano e si accinge a portarne uno in bocca, poi inquadrano Jack (Nicholas Cage) e lei ha solo due olive sullo stuzzicadenti e una in bocca; inquadrano di nuovo Jack e poi di nuovo lei e questa volta lei ha un’oliva sullo stuzzicadenti e una in bocca; all’inquadratura successiva ha di nuovo due olive sullo stuzzicadenti. La maledizione delle olive del Martini colpisce ancora. La prossima volta, vodka liscia per tutti!

 

Domani su La7 alle 22.30 “W.”: intorno alla fine, quando Bush tiene un discorso (realmente fatto) ai marinai della portaerei, il piedistallo accanto a lui riflette una strana ombra sullo sfondo e in particolare sul cielo. Nello sfondo, realizzato con la tecnica del chromakey, appaiono filmati reali girati in una portaerei militare durante un discorso del vero George W. Bush. Ora, potrebbe anche darsi, seppur possa sembrare difficile, che l’ombra del piedistallo si proietti sui militari dietro l’attore che interpreta Bush, peccato però che l’ombra è proiettata misteriosamente anche sul cielo, testimonianza di un cattivo uso delle luci e del chromakey!

Questa cosa del chromakey mi dà un’idea… e se girassi un video con l’albero come protagonista e il chroma sullo sfondo? Quelli di South Park hanno praticamente iniziato così, con un pupazzo di neve… potrei diventare famoso! Che ne dici?



  PAG. SUCC. >