BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BLOOPERS/ La finestra magica di Peter Pan, l’arma mutante di Braveheart e la sigaretta di Basic Istinct

Pubblicazione:

Una scena del film Braveheart (Foto Ansa)  Una scena del film Braveheart (Foto Ansa)

Ciao Dana, oggi ho lavorato fino a tardi e ho ancora stelle e galassie che mi girano davanti agli occhi... secondo te riesco a vedere i blooper anche così?

 

Potrei fare una battuta di bassissima lega e dire che “no, così al massimo vedi le stelle!”, ma non la dirò. Certo che deve essere bello guardare le stelle per mestiere, non fosse che dopo hai da mettere in ordine le parallassi e i colori per la temperatura e la distanza in anni luce... no, thanks. Troppo ordinato. Io sono un’artista.

 

Ci vuole un animo artistico anche per fare l’astronomo qualche volta... a chi verrebbe mai in mente una cosa così poetica come il Big Bang? Non ti ho convinto eh?

Vabbè, io intanto stasera comincio con “L’uomo della pioggia” (Retequattro, 23.30) che non è “Rain man” bensì il film di Coppola. Pare che ci sia un gatto che cambia colore al cambio di inquadratura, sul tetto della macchina parcheggiata in giardino del padre del cliente morente di leucemia, durante la prima visita del giovane avvocato Matt Damon. Chissà cosa avrebbero da dire i tuoi, di gatti...

 

Sev direbbe che è colpa di chi ha assunto due gatti invece di una gatta. Ogni tanto temo che la mia gattona abbia deliri di onnipotenza, non so perché, chiamiamola... sensazione.

Io scelgo “1408” alle 21 su RaiMovie, tratto da una novella di King. Questo l’hai trovato tu: nella stanza 1408 la finestra si chiude sulla mano del protagonista. Nella prima inquadratura la finestra cade sulle dita, ma poi è il dorso della mano a essere ferito.

Che poi, la spiegazione è semplice: trattasi di camera d’albergo stregata, è ovvio che ci siano anche le ferite stregate. No?

 

Stre-gatte! Domani sempre di felini parliamo, col leone de “Le cronache di Narnia - Il principe Caspian” (Italia1 21.10). Quando le nostre due protagoniste alla fine vanno nella foresta a cercare Aslan, una delle due (la più grande), resta indietro per coprire la fuga della sorella e inizia a scagliare frecce contro gli assalitori. Errore: nella prima scena ha solo 5 frecce nella faretra ma dopo averne sparate 4 ne ha ancora 4 a disposizione...un po’ bizzarro no? Sembra un po’ l’errore classico dei film western con la rivoltella 6 colpi che ne spara sempre una trentina...

Miii, che sonno... mi ci vuole non un caffè, ma un’intera torrefazione... che me lo prepareresti per piacere?



  PAG. SUCC. >