BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BLOOPERS/ Tra Il tassinaro e The Peacemaker gli “inconvenienti” del mestiere verso il Primo Maggio

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Una scena del film Il tassinaro  Una scena del film Il tassinaro

Ed eccoci tornati dopo le feste pasquali, in una Monaco buia e piovosa, appesantiti dopo le scofanate di cibo italiano… è proprio per questo che mi sono installato una bella palestra in casa, più per vincere i sensi di colpa che i chili in eccesso… c’è anche un tapis roulant per te se vuoi… sempre e solo per i sensi di colpa, ovviamente, perché altrimenti non ne hai bisogno!

 

Commento esatto, non ne ho bisogno, ma siccome mi sembra crudele lasciarti solo ad agonizzare nel sudore... ma come si imposta ‘sto coso, fa solo “passeggiata anziani” o “Everest”? “Collinetta toscana” non c’è, per esempio? O “Trekking alpino”, magari...

 

C’è “Maratona di New York” se vuoi…

Ma iniziamo a sfogliare un po’ la guida tv… oh, ti segnalo “William & Kate” su RaiUno in prima serata, instant movie che più instant non si può… e che però proprio per questo è ancora intonso da bloopers. Allora ripieghiamo sul classico “Misery non deve morire”, su Rai4 alle 22.45… i due protagonisti hanno entrambi qualche problema - lo scrittore per via degli antidolorifici, l’infermiera, beh, è completamente pazza -, ma non tanti da vedere due candele quando ne hanno una sola: infatti Annie porta a Paul una sola candela ma chiede “vanno bene?” e lui risponde “sono perfette!”.

 

Se Annie dice “vanno bene?” tu rispondi “sono perfette”. Nessuno contraddice Annie Wilkes. Nemmeno Chuck Norris. Io scelgo “Gattaca - La porta dell’universo”: nella scena in cui Vincent si guarda allo specchio mentre si veste, vediamo platealmente, a sinistra dello specchio, la manina di un tecnico che lo sorregge... Passare all’Ikea a comprare un portaspecchio era troppo fuori budget, eh?

 

Puff… pant… sono al primo km e già mi sto sputando il polmone…

 

Solita scusa del computeromane sfaticato.

 

 

 

Domani volendo su La7 c’è “Star Trek VI - Rotta verso l’ignoto”, un bel trattato di politica internazionale per quanto possa esserlo un film di fantascienza. La fantascienza però non dovrebbe prevedere una tazza con una scritta sopra (quella di Sulu con scritto NCC-2000 USS Excelsior), la quale scritta però scompare dopo qualche inquadratura!

 

“Saluti da Rimini” però sarebbe stonato di più...

“Cinderella Story”, alle 19.15 su Italia1: Sam prima di scendere dalla scala al ballo non indossa la maschera e il suo trucco è normale mentre quando scende e per tutta la durata del ballo il contorno dei suoi occhi è marcato tantissimo di nero, inoltre avendo sulla maschera dei buchi per gli occhi molto larghi il trucco nero deve essere molto marcato tipo procione! Poi quando Sam scappa in macchina ed è senza maschera il suo trucco torna normale!

E io che pensavo che solo le donne avessero questi problemi...

 

Domenica 1 maggio, su coraggio!, come diceva qualcuno. Su coraggio! e ricomincio il tapis roulant…

 

Povero tapis...

 

Sì, già, lui povero…

Per oggi ci vorrebbe un film sul lavoro o sui lavoratori… prendiamo “Il tassinaro” di Sordi, su Retequattro alle 16.25… mi sarebbe piaciuto di più un “Mobbing - mi piace lavorare”, ma non lo danno… qua il tassinaro forse fa un po’ il furbetto col senatore Andreotti: passa diverse volte per le stesse strade, in particolare tre volte per via dei Fori Imperiali e Piazza Venezia. Presto svelato il mistero: le scene in macchina sono girate in studio con il fondale che è un loop, e ripropone sempre le stesse inquadrature.

 

O forse era un tassista che voleva lucrare sulla corsa. No, dai! Guarda qui! “Il gattopardo” (21.30 La7), un libro spettacolare e un film all’altezza! Certo, nel film ci sono anche i precursori degli zombie, ma noi non ce la prendiamo: a metà circa del film, quando infuria la battaglia, viene sparato a un soldato sulla barricata. Il soldato cade colpito a morte, e subito dopo si rialza e si allontana girando l’angolo.

 

Lunedì su Retequattro alle 21.10 c’è “The peacemaker” con George Clooney… lo stesso effetto che deve aver fatto all’altrimenti inquieta Canalis… ma vabbè. Qua c’è il personaggio dell’attentatore bosniaco che deve avere molti problemi di identità: prima partecipa alla seduta del parlamento della Repubblica Srpska, il che lo qualifica come serbo-bosniaco… poi però si dichiara musulmano… e infine si fa il segno della croce come un cattolico (alto-basso-sinistra-destra), e non eventualmente come un ortodosso serbo (alto-basso-destra-sinistra)!

E ora step! Uno-due-tre-step, uno-due…

 

Guarda che potresti risparmiare la spesa inutile dello step facendo le scale invece che usando l’ascensore. Potresti spacciarti per ecologista di ritorno e intortarti la dirimpettaia hippie, che dici?

 

La dirimpettaia hippie è una vera hippie… vale a dire che ha 65 anni…

Martedì su Retequattro proporrei “Flags of our fathers” del vecchio Clint. A quanto pare però Eastwood non conosce bene la geografia: a Weslaco, Texas non ci sono montagne, come mostrato quando Ira va a trovare Ed Block.

 

Geografia, la materia più bistrattata della storia.

“Bride wars - La mia miglior nemica”, alle 21 su Canale 5: primi minuti, la sposa ha in mano il bouquet di fiori e un calice pieno. Poi è il momento del lancio del bouquet, lo tiene con entrambe le mani ma....dov’è finito il calice?!

 

 

 

Mi sono fatto installare la cyclette tandem! Vuoi unirti?

 

Ma hai lasciato l’ultimo stipendio da Jill Cooper? No, curiosità...

 

No, qui a Monaco abbiamo il meraviglioso Schuster… per il quale di stipendi ne servono due…

Mercoledì rispolveriamo il terrore di tutti i rimandati a scuola: “Torna a settembre” (Retequattro 16.15). In questo caso io farei tornare a settembre il regista: Rock Hudson viene tratto in arresto a Roma da due Carabinieri che si servono di un pulmino bianco (!) con la scritta “Polizia” con evidente nastro adesivo rosso! Mancava solo che avessero la divisa della Guardia di Finanza fatta con la carta…

 

O comprata in un negozio di articoli per il carnevale...

“Number 23”, Rai Movie, 14. Quando la moglie di Walter perlustra la fabbrica abbandonata segnalatagli dal vecchio suicida (poco dopo la scena dell’ufficio postale), vediamo chiaramente che è notte, e nemmeno tanto inoltrata... Quando però lei arriva alla stanza dove troverà il baule con i ricordi del marito, se guardiamo la luce oltre le finestre, si intuisce chiaramente che fuori è giorno (nel film non può certamente essere passato tutto quel tempo).

 

Giovedì 5 maggio, ovviamente, “Ei fu”. Anche io, se continuo a pedalare con ‘sto ritmo. A parte quello, finalmente ritornano le nostre amate commedie sexy all’italiana! Propongo “La cameriera seduce i villeggianti” su 7gold alle 23.15, con la conturbante Anna Maria Rizzoli. Pippo Santonastaso sventra un cuscino e lo riempie di sacchetti di eroina, col risultato che il cuscino è irregolare, bitorzoluto e pesante. Dopo qualche stacco, in cui il cuscino non è toccato da nessuno, questo ritorna un normalissimo cuscino.

 

Sempre in tema di magiche guarigioni, guarda qui: “Luther”, 18.55 su Rai Movie. L’errore si vede nella scena in cui si declamano le indulgenze. Il personaggio in questione, per impressionare la folla, prende una torcia infuocata e la mette sotto la propria mano destra. ovviamente si ustiona (e si notano, sul viso, delle smorfie di dolore) e fa vedere alle persone davanti a lui la mano bruciata. Tempo tre secondi e la mano guarisce miracolosamente; si può notare, infatti, che mentre sventola il foglio con le indulgenze, il palmo della mano è di un sano colorito roseo. Se invece fosse bruciata, il colore sarebbe differente e difficilmente riuscirebbe a stringere un foglio senza mostrare dolore... Gridiamo al miracolo? Uhm, no, direi che come fiato sei messo malino...

 

Puff, pant, argh. Non ce la faccio più, ho bisogno di integratori. Vado a integrarmi con quello che è avanzato della colomba… saluti tu?

 

Errrh... Non disturbarti, non ci sono avanzi della colomba... Ma saluto io, traaaanquillo.

Ragazzi, anche per questa matrimoniale settimana è tutto! Se notate qualche blooper nel filmino del matrimonio di Will&Kate (tipo che invece di Will c’è la faccia del fratellino Harry come su certe tazze-ricordo...) o in quello del vostro, non dimenticate di segnalarceli su www.bloopers.it e su http://multiplayer.it/forum/bloopers/. Ci rivediamo venerdì prossimo sempre qui su ilsussidiario.net!

Spino, dai, non fare così... ti ho portato gli avanzini delle uova di Pasqua, non sei contento uguale? Era anche rafferma...



  PAG. SUCC. >