BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BLOOPERS/ La macchina zombie di Birthday Girl e i misteri di Batman

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Batman  Batman

Spino, ciao darling! Come te la passi? Ieri sono andata dal mio parrucchiere a farmi sistemare le piumette e ho beccato un articolo sulla povera bambina di Hugh Grant. No, sul serio, Spi'. Ci sono cose che possono segnarti anche se sei figlia di due attori: con che stracavolo di coraggio i suoi genitori l'hanno chiamata “Happy Accident”, Incidente Felice? Il prossimo cos'è, Disgrazia Sfiorata?

Seee, scommetto che tu a tuo figlio ci hai pensato un po’ prima di lasciar perdere il nome Alanrickman, così, tutto attaccato…

Certo che i vipssss quando si tratta di battezzare i figli sono da ricovero: stavo leggendo un altro articolo che riportava il nome del figlio di Ashlee Simpson (nel mio caso illustre sconosciuta, ma mi dissero essere famosa...) che si ritrova un delizioso Bronx (e già lì...) Mowgli. Spero che al fratellino non venga imposto Baloo, e così sia.

Per completezza, se uno è Bronx Mowgli, l’altro dovrà essere Brooklyn Baloo. Ma forse è meglio blooperare, che dici?

Ah già, i blooper. No, è che a me 'ste cose poi incuriosiscono... poi te ne racconto anche qualche altro, sei contento, vero?

E come no, ‘na pasqua.

Dunque... Venerdì troviamo “Birthday Girl”, alle 21 su Cielo. Quando John fugge dalla banca col malloppo, assieme a Nadia e ai due russi, nell'uscire dal parcheggio prende troppo larga la traiettoria e va a sbattere violentemente col rottame arancione (la MGB GT) contro una moto parcheggiata e la schiaccia contro un'auto. Quando John riparte si vede benissimo il lago di liquido di raffreddamento che lascia per terra e la scia fumante che lo segue quando riparte, chiaro segno di radiatore sfondato. Nonostante questo la macchina li fa girare fino a sera e li porta al Motel senza problemi.

Non è che si fosse zombificata, per caso? No, eh?

Ci stanno per fare una serie tv, “The driving dead”.

Io prendo “Nella valle di Elah” (RaiMovie 21), che me la figuro sempre come una bella valle piena di caramelle. Ma ne dubito, eh. Però ci sono errori di continuità: il capo della polizia è seduto sul cofano di un auto e sta esalando il fumo della sua sigaretta; allo stacco ha la sigaretta in bocca ed aspira.

Uh, guarda qui... anche questo bambino avrà qualche problemino a spiegare che, anche se l'hanno chiamato Pilot Inspektor, i genitori hanno ancora la custodia... Pilot Inspektor... sono basita. Ma so che mi aspetta di peggio, lo sento.

Mi viene in mente il personaggio di “Guida galattica per gli autostoppisti”, l’alieno che si chiamava Ford Prefect perché pensava che le auto fossero la specie superiore sulla Terra…



  PAG. SUCC. >