BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CRISI EDILIZIA/ Petrucci (Ance Lazio): ecco la mia "formula" per ridare fiato al settore

Pubblicazione:

Foto: Fotolia  Foto: Fotolia

Ci troviamo in una sorta di “cappa” che sta pesando su tutti i cittadini e che risulta essere anche molto pericolosa. Nella situazione attuale l’economia si avvita irreversibilmente in senso negativo, quando invece dovremmo riuscire a invertire il trend, ridare fiducia ai cittadini e ricominciare a percorrere una spirale di crescita positiva. Credo che sia necessario innanzitutto individuare tutte quelle importanti opere all’interno delle nostre città da eseguire perché utili alla vita di tutti i giorni.

 

Si spieghi meglio.


Parlo per esempio della manutenzione delle strade, delle scuole, dei fabbricati pubblici: tutte attività del settore costruzioni che risultano fondamentali per fare in modo che le nostre città rimangano all’altezza della situazione e non scivolino in una situazione di degrado che poi è tutto il Paese a pagare.

 

Una volta individuate queste opere?


Una volta individuate dovremmo fare in modo che questi lavori vadano fuori dal calcolo del cosiddetto Patto di Stabilità Interno, che in realtà è quello che sta bloccando tutto. E’ necessario invece consentire ai Comuni di fare investimenti di questo tipo, che credo siano il minimo per ridare fiato al settore delle costruzioni.

 

Cosa si aspetta da questo progetto?


Da questo può rinascere tutto il resto, come l’occupazione, la fiducia dei cittadini e il lavoro alle imprese. Vedo quindi necessaria una modifica del Patto di Stabilità Interno, la cui “mannaia” sta di fatto bloccando ogni lavoro possibile, visto che i Comuni non possono operare investimenti.       

 

(Claudio Perlini) 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.