BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CASO ACEA/ L'esperto: ecco tutti gli aspetti dell'operazione che non convincono

Pubblicazione:

Una manifestazione contro la vendita delle quote Acea (InfoPhoto)  Una manifestazione contro la vendita delle quote Acea (InfoPhoto)

Non credo che i maggiori ostacoli siano di principio, ma ritengo che ci sarebbero molti problemi di merito nel vedere un’operazione, come quella che a mio giudizio si stava delineando, in cui il Comune di Roma aveva confezionato tutta l’operazione per dare via Acea per un tozzo di pane. Questa sarebbe stata una mossa indifendibile sotto ogni profilo, mentre in generale una cessione di Acea alle condizioni di mercato non è di per sé una cosa scandalosa.

Non crede dunque che la privatizzazione sia da giudicare negativamente?

La privatizzazione non è la scelta più catastrofica che si possa fare. E’ un’operazione che a certe condizioni si può fare e che nel caso di un’azienda che gestisce servizi pubblici come Acea richiede ovviamente strumenti forti di regolazione.

Crede ci siano in questo momento strumenti del genere?

Sì, credo che ci siano e che l’Autorità per l’energia e il gas stia dando prova di saperli utilizzare bene, quindi da questo punto di vista, se fossi un cittadino romano, mi sentirei tranquillo. Non è tanto della vendita che bisogna preoccuparsi, quanto del fatto che un patrimonio che è anche di proprietà dei cittadini non venisse valorizzato nel modo adeguato.

 

(Claudio Perlini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.