BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MADRE TERESA/ La Misericordia non è mai stata così globale

Pubblicazione:

Madre Teresa di Calcutta (1910-1997) (LaPresse)  Madre Teresa di Calcutta (1910-1997) (LaPresse)

CANONIZZAZIONE MADRE TERESA. La canonizzazione di Madre Teresa che avverrà a san Pietro domenica, sarà l'evento più importante dell'intero Giubileo. Lo dice, coi numeri, Greg Burke, alla sua prima conferenza stampa mondiale come direttore della Sala stampa: prima "mondiale" perché la prima formale era stata giovedì scorso alla presentazione di un documento vaticano.
La cerimonia sarà seguita in mondovisione da centoventi reti televisive, seicento giornalisti accreditati, centoventicinque corrispondenti televisivi. Solo dopo l'evento potremo dire quanto è stata la folla, anche se già adesso si può dire che sono stati distribuiti centomila biglietti. Sister Prema, la suora che ha preso il posto di Madre Teresa alla guida del movimento che lei ha fondato, dice che il sorriso della piccola albanese era il miglior dono che Gesù elargiva al mondo; il postulatore Padre Brian Kolodiejchuk sottolinea che era segno di misericordia e Marcilio Haddad Andrino, il miracolato, racconta l'inesprimibile, e cioè la gioia per essere stato guarito da dolorosissimi ascessi cerebrali il giorno prima dell'operazione. La festa per la canonizzazione inizierà domani, con un'udienza ad hoc del Papa e si concluderà lunedì con la prima Messa in cui si chiamerà "santa" Anjezë Gonxhe Bojaxhiu. Quel giorno sarà proprio il 5 settembre, e cioè l'esatto anniversario della sua morte avvenuta a Calcutta il 1997, e verrà celebrata dal numero due del vaticano, il Segretario di Stato Parolin.
Tanto clamore avrebbe fatto piacere a Madre Teresa? Penso di no perché Madre Teresa non amava interviste e riflettori e sarebbe certamente a disagio, oggi, a sapersi oggetto di così tante attenzioni; però neppure in vita le era riuscito di fuggirle, basta pensare al premio Nobel per la Pace.
Per la gente cambierà qualcosa? Un po' forse sì, ma non molto. Dal 5 settembre Madre Teresa potrà essere chiamata "Santa Teresa" ma sono sicuro che accadrà come con Padre Pio, che tutti continuano a chiamare così. Anche se non è esatto dirlo, l'aggiunta di "san" nel suo caso è solo una questione formale. Perché se la santità è pienezza di Vita, di Amore, di Cristo, lei è santa per tantissimi da quando l'hanno conosciuta. Ed è la santa cattolica per eccellenza. Perché più universale di Madre Teresa e del suo amore c'è davvero ben poco. È stata amore per tanti di tutte le fedi e razze. La sua è una storia globale molto prima di ogni rete globale. Il suo amore si è comunicato in tutto il mondo molto prima di ogni forma di comunicazione elettronica.


  PAG. SUCC. >