BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  
Cose non dette

L’informazione che si occupa di finanza ed economia sembra spesso “un libro per iniziati”. Il linguaggio è sempre tecnico e farcito ormai di termini inglesi, non di certo semplice per la vasta platea degli investitori e dei risparmiatori. In più, per quanto riguarda l’Italia, i grandi giornali vivono spesso al riparo delle grandi realtà finanziarie. Alla fine la sensazione diffusa è che prevalgono più le “cose non dette” che le “cose dette”. Il nostro piccolo sforzo è quello invece di dire il più possibile e in modo comprensibile.


INCHIESTA/ 10. Privatizzazioni, l’arte di Sun Tzu per colpire l’Italia

MERCOLEDÌ 1 DICEMBRE 2010 Si conclude con questo articolo l’inchiesta in dieci puntate sulle privatizzazioni italiane degli anni Novanta curata da GIANLUIGI DA ROLD

24/11/2010

INCHIESTA/ 9. Perché le banche privatizzate hanno reso il credito meno libero?

Gianluigi Da Rold

Il processo di privatizzazione delle banche, spiega GIANLUIGI DA ROLD, non solo è avvenuto a prezzi incongrui, ma ha anche diminuito la concorrenza

17/11/2010

INCHIESTA/ 8. Ecco quanto ha perso lo Stato dall’assalto alla diligenza Telecom

Gianluigi Da Rold

GIANLUIGI DA ROLD ripercorre le tappe della lunga privatizzazione degli anni Novanta di Telecom Italia da Tangentopoli fino ai “capitani coraggiosi”

10/11/2010

INCHIESTA/ 7. La "rissa" tra Cuccia e Prodi dietro all’affaire Telecom

Gianluigi Da Rold

C’è un capitolo delle privatizzazioni italiane che riguarda le telecomunicazioni. Comincia a parlarcene oggi GIANLUIGI DA ROLD

03/11/2010

INCHIESTA/ 6. Quanto è costato agli italiani il tormentone della vendita di Efim?

Gianluigi Da Rold

Continua l’inchiesta di GIANLUIGI DA ROLD sulle privatizzazioni in Italia. Oggi si parla di Efim, il cui processo di vendita ha portato a costi esorbitanti per la collettività

27/10/2010

INCHIESTA/ 5. Conti alla mano, ecco chi ha guadagnato dalla privatizzazione di Infostrada

Gianluigi Da Rold

Negli anni Novanta, la rete telefonica delle Ferrovie diventa un asset importante da privatizzare. GIANLUIGI DA ROLD ricostruisce come andarono le cose