BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ELEZIONI ANTICIPATE UK/ Se la vittoria della May passa da quella della Le Pen

19/04/2017

Ieri il primo ministro inglese Theresa May ha annunciato a sorpresa elezioni anticipate per l’8 giugno. Per PAOLO ANNONI è una nuova scommessa contro l’Ue

Il 23 giugno 2016 i cittadini della Gran Bretagna sono chiamati a votare un referendum per decidere se lasciare o meno l’Unione europea. In caso di vittoria dei SI ci sarà la cosiddetta Brexit, ovvero l’uscita dall’Ue del Regno Unito. Inevitabili sarebbero le ripercussioni politiche, economiche e finanziarie. Una scelta dunque che non riguarda solamente i cittadini britannici, ma quanto meno tutta l’Europa.

31/03/2017

GEO-FINANZA/ Sapelli: la vera partita che conta nel dopo-Brexit

Dopo la consegna della lettera di Theresa May a Donald Tusk, è cominciato il percorso della Brexit. Molto importanti saranno i negoziati che seguiranno. Il punto di GIULIO SAPELLI

30/03/2017

BREXIT/ Da Londra: in molti di noi, generazione Erasmus, ci prepariamo a lasciare l'UK

Il Regno Unito ha avviato l'iter per l'uscita dall'Ue, invocando l'articolo 50 del Trattato di Lisbona. Riceviamo e pubblichiamo la lettera di FRANCESCO MOSCONE, docente in UK

29/03/2017

BREXIT/ E ora arrivano i guai (per l'Europa)

Brexit. Oggi Theresa May attiverà l’articolo 50 e darà via ai negoziati per l’uscita della Gran Bretagna dall’Ue. Per PAOLO ANNONI le divisioni dell’Ue verranno ancor più a galla

01/02/2017

GEO-FINANZA/ Trump riapre il quiz sulla Brexit

Prima del voto di giugno c'erano state diverse previsioni sugli effetti della Brexit, tutte negative. Oggi, sottolinea GIANCARLO POLA, l'atteggiamento di Trump fa ritornare a galla il tema

25/01/2017

BREXIT/ Uscire sì, ma come e quando? Ecco chi "frena" Theresa May

Ieri la suprema Corte britannica ha decretato che l'ultima parola sulla decisione del Regno Unito di lasciare l'Ue spetta al Parlamento e non al governo. Cosa significa? MICHELE CASTELLI

23/01/2017

BREXIT/ Le domande senza risposta dopo il discorso di Theresa May

Il discorso di Theresa May, spiega MICHELE CASTELLI, non sembra aver fornito risposte sufficienti a domande che restano aperte sul futuro del Regno Unito dopo la Brexit

18/01/2017

SPILLO UE/ May, Trump e il nuovo "schiaffo" alla Germania (e ai suoi vassalli)

Theresa May ha confermato che il Regno Unito vuole la Brexit. E certo potrà godere dell'appoggio degli Usa. Un altro colpo alla Germania e all'Ue, evidenzia SERGIO LUCIANO

04/01/2017

IL CASO/ Il nuovo schiaffo all'Ue dalla Gran Bretagna

Nel Regno Unito, dopo la Brexit, cresce la manifattura e la finanza non sembra aver risentito dell'addio all'Ue. La quale non sembra brillare per unità, dice PAOLO ANNONI

22/11/2016

FINANZA/ Gli "interessi" che uniscono e dividono Ue e Uk

L’anno prossimo dovrebbero iniziare realmente i negoziati per la Brexit. GIANCARLO POLA ricorda le lunghe trattative che portarono il Regno Unito nella Cee

04/11/2016

STOP BREXIT?/ La mossa inglese mette nell'angolo l'Italia

La Corte suprema ha deciso che il Governo britannico non può avviare la Brexit senza il voto del Parlamento. Una scelta che influisce sul referendum italiano, dice PAOLO ANNONI

13/07/2016

I NUMERI/ La nuova "tegola" per il lavoro

La Brexit ha portato nuova incertezza in tutta l'Eurozona. Difficile prevedere gli esiti di questo evento anche sul mercato del lavoro, come ricorda GIANCAMILLO PALMERINI

12/07/2016

THERESA MAY/ Gli ostacoli già pronti per l'erede di Cameron (e della Thatcher)

La Gran Bretagna ha un nuovo primo ministro. Si tratta di Theresa May. Su di lei ci sono già però alcuni dubbi e avrà un compito non facile, spiega CRISTINA BALOTELLI

12/07/2016

FINANZA E BREXIT/ Così l'Ue si "inchina" a Soros

Dopo l'esito del referendum sulla Brexit, dice GIOVANNI PASSALI, la reazione dei vertici dell'Ue lascia intendere che l'Unione non sia altro che una trappola per i popoli

07/07/2016

DA LONDRA/ La "scalata" di Theresa May alla guida del Regno Unito

Theresa May, Andrea Leadsom e Michael Gove si contendono la guida Tory, per prendere il posto del dimissionario David Cameron. Il punto di CRISTINA BALOTELLI