BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Archivio articoli del Dossier: Il punto di Gi Group Academy

TitoloData

La priorità per il 2014 è cambiare il lavoro

L’elezione di Matteo Renzi potrebbe portare importanti riforme nell’ambito del lavoro, attraverso l’adozione del Job act. ANTONIO BONARDO ci aiuta a capire in che modo
20/12/2013

Il futuro dei sindacati: motore dell'innovazione o causa di conservazione?

È dall’agosto del 2011 che si attende delle riforme del mercato del lavoro in Italia che però non arrivano. La colpa, dice ANTONIO BONARDO, è principalmente delle Parti sociali
13/12/2013

Sfida all'immobilismo dei sindacati e di Confindustria

In attesa di una semplificazione del diritto del lavoro, decisamente poco adatto ai tempi, sarebbe bene, dice ANTONIO BONARDO, non perdere l’occasione dell’Expo 2015
06/12/2013

Trasferiamo all'Inps i centri per l'impiego

Sarebbe delittuoso buttare altri soldi per personale, sedi e strumenti se prima non si stabilisce cosa debbano fare i Cpi e non si riorganizzano conseguentemente i processi di lavoro
29/11/2013

Politiche attive invece dei sussidi

Dopo 5 anni di dura recessione, ci troviamo finalmente ad affrontare una legge di stabilità per un anno (il 2014) con previsioni di crescita positive. Il commento di ANTONIO BONARDO
22/11/2013

Tutti licenziabili ma col paracadute

L’Italia deve fare i conti con due problemi, dice ANTONIO BONARDO: la recessione e le normative sul lavoro. Entrambi hanno un loro peso sul livello di disoccupazione
08/11/2013

L'obiettivo centrale è la buona flessibilità

Il 27 settembre scorso Assolavoro e i sindacati della somministrazione (Nidil-Cgil, Felsa-Cisl e Uiltemp) hanno rinnovato per la terza volta il Ccnl di settore. Le novità più importanti
25/10/2013

È la vera riforma chiesta dall’Europa

Partirà lunedì Dote Unica Lavoro, il nuovo programma di politica attiva del lavoro predisposto da Regione Lombardia. ANTONIO BONARDO ce ne illustra alcune caratteristiche
18/10/2013

Le sfide per attuare la garanzia giovani

La Garanzia giovani porterà per l’Italia dei fondi destinati anche ai servizi al lavoro. Tra questi è importante il ricollocamento. ANTONIO BONARDO ci spiega perché
11/10/2013

Continua a mancare la visione d'insieme

Bisogna fare qualcosa per cambiare le cose nel nostro Paese e per creare più crescita e occupazione. STEFANO COLLI-LANZI ci fornisce alcuni utili spunti su cui riflettere
20/09/2013
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui