BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCIENZA&CLASSICI/ Galileo [Rilettura]

Paolo Musso

14/04/2009

Il libro presenta sinteticamente, ma in modo completo, i punti essenziali della vicenda umana e scientifica di Galileo sfatando i tanti miti descritti nei libri, anche di scuola, su Galileo.

Ci sono libri che hanno segnato il percorso della Scienza e della riflessione sulla Scienza.
I testi che qui sono segnalati in particolare per la Fisica restano dei punti di riferimento per chi è impegnato sia nell’attività di ricerca sia nella comunicazione e nell’educazione scientifica. Meritano, quindi, una “rilettura” per coglierne tutta la portata culturale e gli elementi di attualità presenti.

19/08/2008

SCIENZA&CLASSICI/ Poesia dell’Universo. L’Esplorazione Matematica del Cosmo [Rilettura]

Mario Gargantini

Una ragione, tra le altre, per la quale è interessante rileggere questo testo è il rinato interesse per la matematica e le scienze nell’opera di Dante che l’autore per primo riaffronta.

14/12/2004

SCIENZA&CLASSICI/ «Sottile è il Signore». La Scienza e la Vita di Albert Einstein [Rilettura]

Lorenzo Mazzoni

Per Einstein la realtà può essere complicata, ma mai contraddittoria e dietro la complessità si rivela un principio armonico e semplice. Il libro è una rivisitazione della figura di Einstein

13/04/2004

SCIENZA&CLASSICI/ L'Evoluzione della Fisica [Rilettura]

Lorenzo Mazzoni

Il libro, scritto nel 1938, è ancora un punto di riferimento per una divulgazione che non banalizza i contenuti ed è tuttora uno strumento importante per riflessioni sulla scienza.

17/12/2002

SCIENZA&CLASSICI/ La Storia del Silicio [Rilettura]

Laura Capocelli

Il testo è particolarmente interessante per il mondo dell’insegnamento poiché permette di cogliere le ragioni del rapidissimo sviluppo dei semiconduttori e della microelettronica.

16/04/2002

SCIENZA&CLASSICI/ La Legge Fisica [Rilettura]

Mira Ottini

L’autore descrive la natura e qualità delle leggi fisiche che sono quelle strutture dei fenomeni della natura che non appaiono direttamente, ma che si rivelano solo dopo attenta analisi.

18/12/2001

SCIENZA&CLASSICI/ Guida all'Insegnamento della Fisica [Rilettura]

Maria Elisa Bergamaschini

Un saggio che è di particolare attualità. L'autore dopo quarant’anni di ricerca didattica, rielabora criticamente i risultati di sulla crisi della formazione scientifica negli Stati Uniti.

07/08/2001

SCIENZA&CLASSICI/ Gli Atomi [Rilettura]

Giorgio Guidi

L’Autore riporta in modo organico e semplice, ma chiaro tutti i risultati sperimentali e teorici che hanno portato al riconoscimento di una struttura discontinua della materia.

17/04/2001

SCIENZA&CLASSICI/ La Conoscenza del Mondo Fisico [Rilettura]

Maria Elisa Bergamaschini

Un insieme di saggi dell’autore che con A. Einstein è l’iniziatore dei cambiamenti profondi nella Fisica che hanno portato al definitivo superamento del meccanicistico di fine Ottocento.

12/12/2000

SCIENZA&CLASSICI/ Il Mondo Subatomico. Alla ricerca delle Particelle Elementari [Rilettura]

Gabriella Oriani

L’intenzione dell’autore (Premio Nobel) è «di rendere partecipe dell’entusiasmo che coglie molti scienziati facendo uso di una terminologia che […] sia un poco comprensibile a tutti».

15/09/1998

SCIENZA&CLASSICI/ Turbare l'Universo [Rilettura]

Maria Elisa Bergamaschini

Il testo è l’autobiografia di uno tra i maggiori fisici teorici contemporanei che ha vissuto in prima persona le grandi problematiche del suo tempo, per altro ancora molto attuali.

15/06/1998

SCIENZA&CLASSICI/ Vita della Signora Curie [Rilettura]

Maria Elisa Bergamaschini

Aprile 1898: i coniugi Pierre e Maria Curie presentavano una nota con l’annuncio della scoperta degli elementi radioattivi. Il libro presenta, senza alcuna retorica, la vita di Maria Curie.

17/03/1998

SCIENZA&CLASSICI/ I Sonnambuli. Storia delle concezioni dell'Universo [Rilettura]

Maria Elisa Bergamaschini

I Sonnambuli sono i grandi come Keplero o Galilei che, nel XVII secolo, cambiarono la visione dell’universo e imposero una nuova concezione della scienza e dei suoi rapporti con il sapere.