Diretta / Cagliari-Juventus (risultato finale 0-2) info streaming video e tv: vittoria numero venti in campionato per i bianconeri! (Serie A 2017)

Redazione

Diretta Cagliari-Juventus: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live e cronaca. La partita di Serie A è in programma domenica 12 febbraio 2017.

Pubblicazione: domenica 12 febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: domenica 12 febbraio 2017, 22.40

Resa dei conti al Sant'Elia espugnato dalla Juventus che batte il Cagliari per 2 a 0 e in classifica sale a 60 punti riportandosi a +7 sulla Roma grazie alla 20^ vittoria in campionato, sconfitta indolore per i sardi che mantengono 14 lunghezze di vantaggio sulla zona retrocessione in virtù delle sconfitte di Palermo, Crotone e Pescara. Nelle battute conclusive del match non succede praticamente nulla di rilevante sul terreno di gioco con i bianconeri che si limitano a gestire il pallone, all'87' Di Gennaro cintura Dybala al limite dell'area di rigore, l'argentino si incarica di battere la punizione col pallone che sorvola la traversa. All'inizio del recupero la Juve va a un passo dal terzo gol con la traversa di Mandzukic, Dybala si avventa sul pallone colpendolo di testa trovando la splendida parata di Rafael che da terra salva sulla linea, sarà questa l'ultima emozione del match con l'arbitro Calvarese che al termine dei tre minuti di recupero concessi da lui manda tutti sotto la doccia. 

Quando mancano dieci minuti dal novantesimo il punteggio di Cagliari-Juventus vede sempre la formazione di Allegri avanti per 2 a 0. In questa fase del match i padroni di casa provano quantomeno ad accorciare le distanze e a riaprire la contesa, al 60' Barella apre per Borriello che da posizione defilata libera il sinistro mancando il bersaglio, al 63' Isla va al tiro dalla lunga distanza col pallone che termina non lontano dalla porta. Tuttavia la squadra di Rastelli rimane in dieci quando al 67' Barella, già ammonito, entra in maniera scomposta e insensata su Pjanic (appena entrato in campo), Calvarese gli mostra il secondo giallo e lo espelle. Paradossalmente, con l'uomo in meno, il Cagliari comincia a creare pericoli dalle parti di Buffon, al 68' Sau viene chiuso in corner da Lichtsteiner un attimo prima di andare alla conclusione, al 72' il portiere bianconero effettua una parata strepitosa di Pisacane che ha quasi assaporato la gioia del suo primo gol in Serie A, sul capovolgimento di fronte successivo Cuadrado mette il pallone al centro con un cross per Mandzukic che lo svirgola di testa mancando l'appuntamento con il 3 a 0 che avrebbe definitivamente chiuso la gara. Al 77' Bruno Alves su calcio di punizione spaventa Buffon con un destro a giro fulmineo che si spegne di pochissimo a lato.  

Al Sant'Elia è ricominciato dopo l'intervallo il match valido per la 24^ giornata di Serie A 2016-2017 tra Cagliari e Juventus, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio vede la formazione di Allegri avanti per 2 a 0. A inizio ripresa i padroni di casa si riversano in avanti alla ricerca del pari, gli uomini di Rastelli si procurano anche un calcio d'angolo battendolo come peggio non potrebbero, dando il via al contropiede da manuale dei bianconeri con Dybala che, dopo aver ricevuto palla da un inesauribile Cuadrado, serve l'assist per Higuain (che ha innescato la ripartenza), il numero 9 fa doppietta agganciando Dzeko in testa alla classifica marcatori con il 18^ gol in campionato. In questa maniera gli ospiti mettono una seria ipoteca sui tre punti, lo 0-2 smonta ulteriormente l'undici di Rastelli che è costretto ad arretrare ulteriormente il baricentro per non prenderne altri.  

Intervallo al Sant'Elia dove si è concluso sul punteggio di 1 a 0 in favore della formazione di Allegri il primo tempo di Cagliari-Juventus. In questi primi quarantacinque minuti di gioco i bianconeri hanno fatto parecchia fatica a trovare la via del gol, merito di un buon Cagliari che - trascinato da un pubblico che stasera è piuttosto caldo - ha concesso davvero poco in termini di tiri in porta e spazi nella propria trequarti. Tuttavia al primo vero affondo gli ospiti sbloccano la contesa: al 37' Marchisio verticalizza per Higuain che, tenuto in gioco da Pisacane che non sale con i tempi giusti, scavalca Rafael con un destro che si deposita nell'angolino portando così in vantaggio la Juventus e rovinando i piani del Cagliari che ora è costretto ad attaccare per rimettersi in carreggiata, in questa maniera i bianconeri possono sfruttare eventualmente l'arma del contropiede per andare di nuovo a segno. 

Alla mezz'ora della prima frazione di gioco il punteggio di Cagliari-Juventus rimane fermo sullo 0-0. Partita molto equilibrata al Sant'Elia con i padroni di casa che continuano a giocare su ritmi piuttosto sostenuti mettendo alle corde gli avversari. Al 14' Chiellini per fermare Barella lanciato a rete è costretto a spendere il fallo tattico e il giallo (nell'azione il numero 3 bianconero si fa anche male e deve lasciare il campo, al suo posto Rugani), punizione dal limite per i sardi battuta da Bruno Alves che va direttamente in porta spedendo il pallone di poco sopra la traversa. Il più pericoloso per gli ospiti è sicuramente Cuadrado che sfonda spesso sulla fascia destra servendo tanti cross per i compagni che si trovano al centro, Higuain e Mandzukic, che però mancano l'appuntamento con lo spiovente. Al 28' Calvarese assegna una punizione dal limite alla Juve, calcia Dybala che consegna il pallone a Rafael. 

Allo Stadio Sant'Elia l'arbitro Gianpaolo Calvarese ha dato il via alle ostilità tra Cagliari e Juventus che si affrontano nel posticipo domenicale del 24^ turno di Serie A 2016-2017, al decimo minuto del primo tempo il punteggio è sullo 0-0. Inizio decisamente aggressivo da parte degli uomini di Rastelli che vanno immediatamente a invadere la metà campo avversaria e a pressare i bianconeri, i padroni di casa non hanno alcuna intenzione di difendersi e vogliono fare la partita. Ovviamente gli ospiti non ci stanno a subire e all'8' si affacciano per la prima volta dalle parti di Rafael con Mandzukic che non riesce a intercettare il cross di Cuadrado, disturbato dalla copertura di Pisacane. 

Eccoci finalmente pronti a vivere il calcio d’inizio di Cagliari-Juventus: possiamo studiare le formazioni ufficiali delle due squadre che stanno per scendere in campo al Sant’Elia. Nella Juventus una sola sorpresa: Pjanic non sta bene e dunque in mediana torna titolare Marchisio, che ha recuperato dai problemi alla schiena che gli avevano impedito di giocare mercoledì a Crotone. Confermato il 4-2-3-1 con i quattro giocatori offensivi (sempre gli stessi), in difesa la coppia centrale è formata da Bonucci e Chiellini. Il Cagliari invece si presenta in campo con gli ex Borriello (che ce la fa) e Isla, Di Gennaro fa il trequartista alle spalle dei due attaccanti (l’altro è Sau) con Barella davanti alla difesa. In panchina per la Juventus si rivede Mario Lemina, che si era infortunato in Coppa d’Africa. Calcio d’inizio alle ore 20:45, ecco il dettaglio delle formazioni ufficiali.: 1 Rafael A.; 19 Pisacane, 2 Bruno Alves, 24 M. Capuano, 29 Murru; 3 Isla, 18 Barella, 4 Dessena; 8 D. Di Gennaro; 25 Sau, 22 Borriello. A disposizione: 13 R. Colombo, 36 Crosta, 28 Gabriel, 12 Miangue, 35 Salamon, 27 Deiola, 21 Ionita, 20 Padoin, 77 Tachtsidis, 32 Ibarbo. Allenatore: Massimo Rastelli : 1 Buffon; 26 Lichtsteiner, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 12 Alex Sandro; 6 Khedira, 8 Marchisio; 7 Cuadrado, 21 Dybala, 17 Mandzukic; 9 Higuain. A disposizione: 25 Neto, 32 Audero, 23 Dani Alves, 24 Rugani, 4 Benatia, 22 Asamoah, 18 Lemina, 5 Pjanic, 27 Sturaro, 28 Rincon, 20 Pjaca. Allenatore: Massimiliano Allegri

Posticipo serale di lusso per il Cagliari che ospiterà la prima della classe, la Juventus: andiamo dunque adesso ad analizzare i più recenti testa a testa precedenti fra queste due squadre. La formazione di Massimo Rastelli vorrà regalare una gioia ai propri tifosi mentre i bianconeri del grande ex Massimiliano Allegri non vogliono commettere passi falsi sulla strada verso il sesto scudetto. Nelle ultime cinque partite giocate si contano ben quattro vittorie della Juventus ed un solo pareggio tra queste due formazioni, dunque il Cagliari da molto tempo non riesce ad imporsi contro il più quotato avversario piemontese. All'andata allo Juventus Stadium fu un vero e proprio show dei padroni di casa nel turno infrasettimanale del 21 settembre scorso: terminò 4-0 per i bianconeri che si riascattarono dopo la fresca sconfitta contro l’Inter di tre giorni prima. Rugani, Higuain, Dani Alves e l'autogol di Ceppitelli decisero quell'incontro di fatto senza storia. 

In vista del match tra Cagliari e Juventus Rastelli si trova davanti a un grave problema in attacco: molti dei suoi bomber sono dati in forse per l’incontro di oggi pomeriggio e il peso di dare una svolta a un match già scritto dal pronostico dovrà ricadere su altre spalle, viste meno di frequente davanti alla porta avversaria. Il capocannoniere di  questa stagione in casa sarda rimane infatti Marco Borriello con 10 gol in 22 presenze, le cui condizioni sono però ancora sotto monitoraggio. Stesso problema anche per Sau e Diego Farias, rispettivamente a 4 gol personali e al secondo posti nella graduatoria dei marcatori rossoblù: anche il terzo classifica non sarà disponibile, ovvero Melchiorri, ancora out per la rottura del crociato. In queste condizioni appare davvero difficile capire chi sarà il bomber del Cagliari nella 24^ giornate di campionato: non si incorre però negli stessi problemi in casa Juventus. Il bomber bianconero rimane sempre Gonzalo Higuain, dato in campo dal primo minuto, che con 16 reti in 23 presenze spera oggi di raggiungere la testa della graduatoria di campionato al posto di Dzeko, lontano appena una lunghezza. Sono sempre dati in campo per la formazione di Allegri anche Pjanic, Mandzukic e Dybala, tutti a quota 5 reti ciascuno, al secondo gradino dei migliori bomber della Juventus. 

Statistiche interessanti quelle di Cagliari e Juventus: la capolista del campionato ha il suo segreto come sempre nella fase difensiva (16 gol subiti) ma anche in attacco è capace di far male. La Juventus è il terzo attacco della Serie A con 47 gol: 31 di questi arrivano da Gonzalo Higuain (16), Dybala, Mandzukic e Pjanic ma tanti altri giocatori hanno segnato (Khedira ha 4 gol, poi ci sono i sigilli di Chiellini e Bonucci, Lichtsteiner e Dani Alves, Rugani e Alex Sandro oltre a Hernanes - partito pochi giorni fa - e Cuadrado). Come sempre la Juventus ha tante soluzioni offensive, e questo spiega come mai i bianconeri hanno vinto gli ultimi cinque scudetti senza mai avere il capocannoniere del torneo (soltanto Tevez e Dybala sono andati a podio). Il Cagliari però è squadra che si difende piuttosto bene da questo punto di vista: gli isolani hanno segnato infatti 32 gol (decimo attacco del campionato), Marco Borriello ne ha 10 ma sono nove i marcatori totali della squadra, che ha trovato gol anche con i difensori (Bruno Alves e Marco Capuano) e con centrocampisti poco propensi a guardare la porta (il grande ex Padoin). Certo è impietoso il confronto con le occasioni create: la Juventus ha tirato 288 volte in questo campionato (quarta) trovando lo specchio in 158 occasioni, il Cagliari invece è sedicesimo con 181 tiri anche se la precisione è decisamente buona (112 conclusioni nello specchio). La formazione sarda infatti ha anche un discreto numero di assist vincenti (15) pur rimanendo sotto la Juventus (21, è invece seconda in quelli totali - 94) e questo dice di un eccesso di zelo che spesso e volentieri impedisce di chiudere le partite). La Juventus è poi terza nei cross utili (192) laddove gli isolani sono terzultimi (92), in più il Cagliari con 200 cross è la squadra che mette in mezzo meno palloni tra tutte quelle della Serie A. Ultimo dato: la Juventus, con 49, è la squadra i cui portieri hanno dovuto effettuare meno parate.  

Nel match del Sant’Elia valido per la 24^giornata di Serie A, la Juventus dovrà probabilmente stare attenta all’ultima mezz’ora d’ora del Cagliari. Una tesi irrobustita dalle statistiche del campionato, secondo cui la squadra sarda ha firmato la metà delle sue reti (16) tra il 60% ed il 90’ minuto. Di contro sono solamente 4 i gol segnati dal Cagliari nella mezz’ora iniziale delle partite; un dato non confortante per mister Rastelli, considerando che proprio nei minuti dal 1’ al 30’ la Juventus dell’ex Max Allegri è andata in gol ben 15 volte. Il quarto d’ora più prolifico per i campioni d’Italia è però quello centrale della ripresa: tra il 60’ ed il 75’ minuto Higuain e compagni hanno colpito 13 volte. In tal senso, l’ultimo esempio è il recupero di mercoledì in casa del Crotone, risolto da Manduzkic e dal Pipita a segno rispettivamente al 60’ e al 74’. Le fasi deboli, se così si può dire, della Juventus sono quelle tra 15’ e 30’ minuto e l’ultimo quarto d’ora di gioco: in entrambi i casi i bianconeri hanno messo a segno 5 gol. Passando alle reti subite, il Cagliari -che registra la peggior difesa del campionato- ne conta 10 sia nei 15’ dopo l’intervallo che in quelli finali (75’-90’).

 Juventus-Cagliari sarà diretta dall’arbitro Giampaolo Calvarese, nato a Teramo il 20 febbraio 1976 e quindi vicino a compiere 41 anni. I guardalinee della partita saranno Fiorito e Carbone, il quarto uomo Marzaloni e gli addizionali di porta Rocchi e Ghersini. Non la prima sfida tra Cagliari e Juventus diretta da Calvarese, che ha arbitrato anche il pareggio per 1-1 dell’11 maggio 2013, scandito dai gol di Ibarbo e Vucinic sul terreno dello Juventus Stadium; in quell’occasione, tra i titolati bianconeri figurarono anche Marco Storari e Mauricio Isla, che hanno cominciato l’attuale stagione proprio con il Cagliari (il portiere si è trasferito al Milan a gennaio). I precedenti totali tra l’arbitro Calvarese e la squadra sarda sono 9, per un bilancio di 3 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte; in questo campionato l’incrocio risale all’11 dicembre quando il Cagliari perse 0-5 in casa contro il Napoli. 6 i precedenti tra il fischietto abruzzese e la Juventus: l’unica non-vittoria dei bianconeri è proprio l’1-1 con il Cagliari di cui sopra. L’anno scorso Calvarese diresse Juventus-Hellas Verona 3-0, nel giorno della Befana e poi anche Juventus-Empoli 1-0, in data 2 aprile 2016. Quest’anno per Calvarese 11 presenze in A e 1 in Coppa Italia, per un totale di 46 cartellini gialli e 2 rossi estratti, oltre e 2 calci di rigore assegnati. 

Dall'arbitro Gianpaolo Calvarese della sezione di Teramo, è in programma allo stadio Sant'Elia dell'omonimo capoluogo sardo domenica 12 febbraio 2017 alle ore 20.45 circa, quando verrà dato il calcio d'inizio. La squadra allenata da Massimo Rastelli avrà quindi l'onore e l'onere di ospitare i pluri-campioni in carica nel secondo posticipo della 24^ giornata di Serie A 2016-2017: pur viaggiando a corrente alternata e senza conoscere mezze misure (solamente 3 pareggi nelle prime 23 giornate di campionato), la formazione sarda è riuscita a tenersi decisamente alla larga dalle sabbie mobili della zona retrocessione, come dimostrano i tredici punti di vantaggio sul terzultimo posto, un margine piuttosto rassicurante che consentirà al Cagliari di preparare questa sfida in assoluta tranquillità. 

Se la salvezza è ampiamente a portata di mano per gli uomini di Rastelli, anche i bianconeri si stanno avvicinando a grandi passi verso il sesto titolo consecutivo: nel recupero contro il Crotone la formazione di Allegri ha infatti vinto agevolmente per 2 a 0 con il minimo sforzo, ristabilendo così le distanze nei confronti delle dirette inseguitrici, adesso la Roma si trova a sette punti di ritardo mentre il Napoli è a -9, a meno di clamorosi scivoloni o crisi imprevedibili sarà dura per queste due compagini riaprire la lotta per lo scudetto. Anche perché la Juventus, assieme proprio al Napoli, vanta il miglior rendimento in trasferta sebbene tutte e quatto le sconfitte incassate finora siano maturate fuori casa.

Il Cagliari proverà comunque a contare sul fattore campo, considerando che sette degli otto successi fin qui ottenuti sono arrivati proprio al Sant'Elia. Se Allegri potrà fare interamente affidamento sulla propria rosa, Rastelli deve invece fronteggiare le assenze di Joao Pedro e Ceppitelli (squalificati) da una parte e di Melchiorri, Faragò, Farias e Padoin (infortunati) dall'altra, tutti elementi che avrebbero potuto tranquillamente indossare una maglia da titolare. Ci si chiede inoltre se anche contro una squadra sulla carta decisamente più debole, Allegri proporrà comunque l'offensivo 4-2-3-1 che prevede la presenza in campo contemporaneamente di Higuain come punta, e Dybala e Mandzukic come trequartisti con Khedira e Pjanic che giocheranno in una posizione più arretrata, oppure adotterà un modulo più difensivista.

Per la trentaseiesima volta la Sardegna ospiterà una sfida tra Cagliari e Juventus, il bilancio degli scontri diretti disputati sull'isola vede la Juventus davanti con quattordici vittorie, il Cagliari che può annoverare dodici successi, e nove pareggi. Le due squadre si sono già affrontate durante il girone d'andata, il 21 settembre 2016 allo Juventus Stadium i padroni di casa si sono imposti per 4 a 0, a segno per i bianconeri andarono Rugani, Higuain e Dani Alves con l'autogol di Ceppitelli in chiusura.

La Juventus gode di tutti i favori del pronostico, su WilliamHill il 2 degli uomini di Allegri viene dato ad appena 1,36; la vincita diventa già molto interessante in caso di X, la cui quota fissata da Unibet è pari a 5,20; Unibet moltiplica di 10,50 il valore della giocata in caso di 1 dei padroni di casa. Considerando i problemi che ha avuto finora in fase difensiva la formazione di Rastelli che dall'inizio del campionato ha concesso qualcosa come 48 gol agli avversari, Betfair ha fissato per l'Over una quota di 1,65 contro quella di 2,32 proposta da Unibet per l'Under.

Cagliari-Juventus rappresenterà sicuramente il piatto forte dell'offerta sportiva di Sky Sport e Mediaset Premium per quanto riguarda la serata di domenica 12 febbraio 2017. L'incontro sarà trasmesso in diretta tv sia sul satellite (canali 201, 206, 209 in SuperHD e 251) che sul digitale terrestre (canali 370 e 380), ricordiamo che Premium è l'unica pay-tv a poter mostrare le immagini all'interno del tunnel degli spogliatoi prima del calcio d'inizio fissato per le ore 20.45 e a intervistare i protagonisti della gara a fine primo tempo. Non mancherà ovviamente la diretta streaming video sfruttando la rete internet fissa o mobile, sfruttando le app per dispositivi mobili di Sky Go e Premium Play oppure accedendo ai servizi via browser su PC tramite gli indirizzi skygo.sky.it e play.mediasetpremium.it. 

Diretta / Cagliari-Juventus (risultato finale 0-2) info streaming video e tv: vittoria numero venti in campionato per i bianconeri! (Serie A 2017)