Classifica Marcatori Serie A 2017/ I capocannonieri: Immobile a secco, ma ha ancora tempo per fare gol

Redazione

Marcatori e Capocannoniere Serie A, Edin Dzeko e Gonzalo Higuain vanno in vetta alla classifica a quota 18 reti. Mertens rimane a 16, Icardi era squalificato, mentre Belotti fa doppietta.

Pubblicazione: lunedì 13 febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: lunedì 13 febbraio 2017, 22.06

Sta giocando fin dal primo minuto la gara Lazio-Milan, ma ancora non ha segnato e rimane quindi fermo a dodici reti in classifica marcatori. Il calciatore però ha oltre trenta minuti per provare a completare l'opera della Lazio che sta vincendo 1-0 con una rete su calcio di rigore di Lucas Biglia. L'attaccante campano è a tre reti dal quinto posto dove si trova Mauro Icardi e deve provare ad approfittare della squalifica dell'argentino che rimarrà fermo ancora per un turno. Dall'altra parte invece nel Milan il miglior marcatore Carlos Bacca si è accomodato in panchina così come Gianluca Lapadula con Vincenzo Montella che ha varato il tridente leggero formato da Suso, Lucas Ocampos e Gerard Deulofeu. Staremo a vedere se Lazio-Milan ci regalerà ancora emozioni e soprattutto gol che possano cambiare le posizioni nella classifica dei capocannonieri della Serie A

Tra i nomi dei cannonieri che sono andati a segno nella ventiquattresima giornata di Serie A va citato anche quello di Luis Muriel. Il colombiano ha timbrato dal dischetto in Sampdoria-Bologna, aprendo così la rimonta dei blucerchiati; nella terza vittoria consecutiva della Sampdoria è arrivato anche il terzo gol in fila di Muriel, che ha così toccato quota 9 in campionato ed è appena fuori dalla Top Ten della classifica marcatori. Il colombiano era rimasto a digiuno per oltre due mesi; poi è tornato a dare il suo contributo offensivo, sia pure con due gol su rigore e uno con punizione deviata. I 9 gol nel suo campionato sono quasi il suo record in Serie A: nel 2012-2013 ne aveva segnati 11 nella stagione di rientro all’Udinese, che l’anno prima lo aveva prestato al Lecce dove era esploso. Da allora però Muriel non è più riuscito a garantire quel rendimento che ci si aspettava da uno con le sue capacità; da quando è arrivato alla Sampdoria ha segnato 19 gol in 72 partite di campionato, davvero troppo pochi. Questa però potrebbe essere la stagione buona per riscrivere il suo personale primato nella nostra Serie A. 

Sappiamo tutti che Edin Dzeko e Gonzalo Higuain condividono lo status di capocannoniere nella classifica marcatori della Serie A, ma se ci limitiamo a considerare questa giornata il protagonista è naturalmente Roberto Inglese, autore della tripletta con la quale il Chievo ha schiantato il Sassuolo a domicilio (1-3). Una domenica clamorosa per Inglese, che raddoppia in un sol colpo i tre gol che aveva segnato in tutto il resto del campionato, fatto ancora più impressionante se si pensa che il giocatore del Chievo ha pure sbagliato un rigore, dunque avrebbe potuto addirittura calare un poker. Le altre marcature multiple della 24^ giornata (in attesa di Lazio-Milan) sono tre doppiette: una è quella di Higuain con cui l'argentino ha agguantato Dzeko al primo posto, poi abbiamo quella di Andrea Belotti che ha trascinato il Torino rimanendo ad una sola lunghezza di ritardo dalal coppia di testa ed infine c'è quella di Ahmad Benali nella stessa partita Torino-Pescara, che ha almeno reso meno amara la sconfitta degli abruzzesi.

Facciamo una panoramica più estesa sulla classifica marcatori della Serie A. Abbiamo già analizzato ampiamente la situazione in vetta, con Gonzalo Higuain ed Edin Dzeko appaiati nel ruolo di capocannoniere a quota 18 gol ed Andrea Belotti primo inseguitore a quota 17. Adesso però citiamo tutti i giocatori che sono già arrivati in doppia cifra, comprese alcune new entry di questa giornata: naturalmente con 16 gol c'è Dries Mertens e poi Mauro Icardi a quota 15 gol. C'è poi un buco fino ai 12 gol di Ciro Immobile (che però gioca stasera in Lazio-Milan) e alle sue spalle ben cinque giocatori esattamente a quota 10 gol. A Marco Borriello del Cagliari, Nikola Kalinic della Fiorentina e Giovanni Simeone del Genoa si sono aggiunti l'altro viola Federico Bernardeschi e Iago Falque del Torino.

Il gol di Edin Dzeko e le doppietta di Gonzalo Higuain e Andrea Belotti di ieri movimentano la classifica dei capocannonieri con i calciatori di Roma e Juventus che sono ora solo in testa appaiati a diciotto marcature e il granata che li segue a diciassette. Dietro il terzetto ci sono poi Mertens a sedici e Mauro Icardi a quindici. Stasera si gioca Lazio-Milan con poche possibilità che la classifica subisca ancora delle variazioni importanti anche se in campo ci saranno giocatori di grandissimo spessore. Quello che è più in alto nella classifica dei marcatori è Ciro Immobile della squadra di Simone Inzaghi che ha fatto fino a questo minuto dodici reti. Nel Milan invece per trovare il primo dobbiamo scendere abbastanza in classifica per arrivare a Carlos Bacca che invece ne ha fatti solo otto, molto al di sotto delle sue medie stagionali. Staremo a vedere se questi due magnifici attaccanti andranno in gol stasera dando così una svolta alla loro stagione.

Ancora Gonzalo Higuain: il Pipita non si ferma più e, appena entrati nel secondo tempo di Cagliari-Juventus, realizza la sua doppietta personale e il gol che gli permette di raggiungere Edin Dzeko in testa alla classifica marcatori del campionato. Adesso sono due i capocannonieri: Dzeko e Higuain, entrambi a quota 18, sono i due attaccanti di Roma e Juventus che ancora una volta occupano le prime due posizioni della classifica di Serie A. Decisivi è dire poco: il Pipita con il secondo gol al Cagliari arriva a una percentuale superiore al terzo dei gol messi a segno dai bianconeri (49), mentre Dzeko ne ha segnati 18 sui 50 totali della Roma. Staccato dunque Andrea Belotti, che però rimane lì: pochi avrebbero pronosticato che il Gallo si sarebbe giocato la classifica marcatori con questi due bomber internazionali, e invece ha segnato soltanto un gol in meno (saltando peraltro tre partite). 

Edin Dzeko vola, Andrea Belotti lo tallona, Gonzalo Higuain segue la scia: il Pipita timbra anche a Cagliari e realizza per l'ottava partita nelle ultime nove di campionato. Sono 17 i gol dell'argentino in questo torneo di Serie A: anche lui come Edin Dzeko, pure se i dubbi erano di diversa natura, risponde alle critiche di inizio anno e lascia intendere - anzi, lo ha ampiamente dimostrato - di essere decisivo nella Juventus tanto quanto lo era a Napoli. Dzeko dunque rimane il capocannoniere del campionato con 18 reti, alle sue spalle adesso c'è la coppia formata da Higuain e Belotti che resta a un gol di distanza, quarta posizione per Dries Mertens che in questa giornata non è andato a segno, al pari di Mauro Icardi che come abbiamo già detto era squalificato. Un aggiornamento anche post Sampdoria-Bologna: Luis Muriel (su rigore) ha realizzato il gol numero 9 nel suo campionato, sale a quota 6 un sempre più prezioso Patrik Schick che segna soltanto nei finali di partita (più in generale nei secondi tempi) ma oggi ha messo il punto esclamativo sulla terza vittoria consecutiva della squadra blucerchiata. 

Con la doppietta realizzata da Andrea Belotti la classifica marcatori di Serie A si fa sempre più entusiasmante: Edin Dzeko rimane sempre il capocannoniere grazie al gol numero 18 nel suo campionato, ma il Gallo risponde colpo su colpo. Due i gol dell’attaccante del Torino nel roboante 5-2 che i granata infliggono al Pescara: adesso Belotti si trova al secondo posto con 17 gol (in 20 partite) avendo superato la coppia formata da Dries Mertens e Gonzalo Higuain (ferma a 16) e staccato Mauro Icardi (15) oggi in tribuna a causa della squalifica. A rispondere ora può essere il Pipita: la Juventus gioca questa sera sul terreno del Cagliari e il numero 9 argentino ha la possibilità di mettere a segno uno o più gol che gli permetterebbero di tenere la scia dei primi. Una cosa è certa: questa sfida per il titolo di re dei marcatori in Serie A si protenderà fino al termine del campionato, e attenzione agli outsider (da Ciro Immobile a Marco Borriello passando per Luis Muriel) che potrebbero fare irruzioni nelle prime posizioni. 

Edin Dzeko è sempre più solo in testa alla classifica dei capocanonnieri con la rete del 2-0 siglata nella gara all'Ezio Scida contro il Crotone. Il bosniaco aveva sbagliato nel primo tempo un calcio di rigore, ma nella ripresa a porta spalancata ha segnato la rete del raddoppio dopo che l'aveva sbloccata Radja Nainggolan. Stasera toccherà poi a Gonzalo Higuain che insegue a due reti e sarà titolare nella sfida della Juventus fuori casa contro il Cagliari. Staremo a vedere se il Pipita riuscirà ad accorciare le distanze e se ancora riuscirà a dare spessore alla sua stagione personale. In questo momento il re dei marcatori però rimane Edin Dzeko che sta facendo davvero molto bene. Grande occasione in classifica anche per Andrea Belotti che potrebbe sfruttare l'opportunità di giocare contro il Pescara che è praticamente retrocesso.

Edin Dzeko ha avuto una grande possibilità per aumentare il suo margine su Gonzalo Higuain nella classifica dei marcatori della Serie A. Il bosniaco ha sbagliato un rigore molto dubbio assegnato alla Roma per un contatto tra Ferrari e Salah. L'attaccante ex Manchester City ha angolato troppo, calciando il pallone fuori dagli undici metri. Staremo a vedere cosa accadrà nella ripresa e se il Crotone reagirà perchè la Roma intanto è passata in vantaggio con una rete di Radja Nainggolan, bravo a sfruttare una palla che si aggirava appena fuori dall'area di rigore. Nella ripresa sicuramente ci sarà la possibilità per i giallorossi di incrementare il risultato, con Edin Dzeko che spera di segnare ancora. 

Tra pochissimo Edin Dzeko sarà in campo per la sfida Roma-Crotone. Il bosniaco è al momento il capocannoniere della nostra Serie A con ben diciassette reti. Lo insegue Gonzalo Higuain a sedici che invece giocherà stasera a Cagliari contro la squadra di Massimo Rastelli. Edin Dzeko ha l'opportunità di poter scappare ancora e rendere la vita difficile al Pipita. Dagli studi di Sky Sport nel prepartita intanto spiegano come Edin Dzeko con una doppietta salirebbe in testa anche alla classifica per la scarpa d'oro che lo vede al momento un gradino sotto Edinson Cavani del Paris Saint German e Luis Suarez del Barcellona. Una classifica dove Edin Dzeko è davanti a Cristiano Ronaldo del Real Madrid e a Lionel Messi sepre del Barcellona. Staremo a vedere se Edin Dzeko riuscirà a segnare nella gara di oggi contro il Crotone.

Per la classifica dei marcatori della Serie A oggi si può parlare del ritorno di Mohamed Salah. Dopo un mese in Coppa d'Africa l'esterno d'attacco egiziano è tornato e oggi sarà titolare nella sfida dell'Ezio Scida delle 12.30 Crotone-Roma. Salah è fermo a otto reti, ben nove in meno dell'attuale capocannoniere e suo compagno di squadra Edin Dzeko. Se non impossibile molto difficile che Salah possa vincere la classifica dei bomber, ma di certo può salire e meritarsi una posizione più consona alle sue qualità. L'anno passato per esempio ha segnato quattordici reti, sicuramente in media meno di quelle di quest'anno che dovrebbe chiudere con almeno due reti in più qualora dovrebbe continuare con questa media. 

Tutto sembra dirci guardando la classifica dei marcatori della Serie A che quest'oggi potrebbe essere la giornata di Edin Dzeko e Gonzalo Higuain. L'attaccante bosniaco della Roma gioca alle ore 12.30 all'Ezio Scida contro il Crotone e già primo a diciassette gol potrebbe fare un salto in avanti magari con una doppietta. Attenzione poi al Pipita che stasera gioca in Cagliari-Juventus, gara che i bianconeri dovranno provare a vincere agilmente per rimanere in testa alla classifica. I due sono al momento i due più accreditati per diventare il capocannoniere della Serie A. Attenzione però ad Andrea Belotti che è a due gol da Dzeko e uno da Higuain e oggi in Torino-Pescara ha la possibilità di rilanciarsi in testa a questa speciale classifica. 

C'è bagarre in testa alla classifica dei marcatori che eleggerà il capocannoniere della Serie A. Non ha segnato Dres Mertens nella gara Napoli-Genoa che si è giocata venerdì sera e rimane fermo a sedici reti. Non potrà comunque superarlo Mauro Icardi che avrebbe avuto una grande occasione nella sfida Inter-Empoli di oggi alle ore 15.00. Questo perchè l'attaccante argentino è stato squalificato per due turni dal giudice sportivo in seguito alle accese proteste arrivate alla fine della gara di una settimana fa contro la Juventus allo Juventus Stadium. Attenzione agli outsider perchè a dodici reti c'è Ciro Immobile che però non giocherà oggi, ma domani sera quando si giocherà uno splendido Lazio-Milan che lo mette di fronte a Carlos Bacca fermo stranamente a solamente otto reti. Ci sono poi a dieci gol Bernardeschi, Borriello, Simeone e Kalinic, ma il solo Marco Borriello deve giocare stasera in Cagliari-Juventus.

Classifica Marcatori Serie A 2017/ I capocannonieri: Immobile a secco, ma ha ancora tempo per fare gol