PROBABILI FORMAZIONI CAGLIARI-JUVENTUS/ Quote, le ultime novità live: Ceppitelli e Joao Pedro out per squalifica (Serie A 2017 24^ giornata, oggi)

Redazione

Probabili formazioni Cagliari-Juventus: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca al Sant'Elia ed è valida per la ventiquattresima giornata del campionato di Serie A

Pubblicazione: domenica 12 febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: domenica 12 febbraio 2017, 18.57

Ricapitoliamo i giocatori indisponibili per la sfida di Serie A tra Cagliari e Juventus. In casa rossoblù sono due gli squalificati: il difensore Luca Ceppitelli e il centrocampista brasiliano Joao Pedro. Mister Massimo Rastelli deve fare i conti anche con l’infortunio di Paolo Faragò: il centrocampista classe 1993, arrivato nel mercato invernale dalla Serie B (era a Novara), si è fatto male appena dopo il debutto contro la Roma. A completare il quadro degli indisponibili l’attaccante Federico Melchiorri, che ha subito una ricaduta rompendosi il legamento crociato del ginocchio destro. Sempre per quanto riguarda il reparto offensivo, da monitorare le condizioni dell’ex Marco Borriello: il top scorer del Cagliari è alle prese con un fastidio ad un ginocchio, potrebbe partire dalla panchina. Passando alla Juventus l’assente è Andrea Barzagli: uscito dolorante dal match infrasettimanale contro il Crotone, il numero 15 bianconero dovrebbe tornare a completa disposizione nel giro di due settimane. Mister Allegri, altro ex di questo match, confermerà probabilmente la retroguardia a quattro uomini, con al centro la coppia Bonucci-Chiellini. Nessuno squalificato per la Juventus, quindi a parte Barzagli tutti a disposizione.   

Al Sant’Elia nel match tra Cagliari e Juventus, ci sarà la possibilità di vedere nelle probabili formazioni in campo per il match della 24^giornata di serie A, due tra i migliori difensori delle rispettive rose oggi protagoniste, premiate dai numeri ufficiali della Lega Serie A. Tra le file della formazione di casa guidata da Massimo Rastelli il miglior difensore secondo le statistiche ufficiali rimane Bruno Alves, centrale portoghese in maglia rossoblù dal 2016, di cui andiamo subito a vedere i principali numeri: 22 presenze in campionato, 1980 minuti e una media di 10.1 km a partita nelle gambe, a cui vanno ricordati anche un gol (contro Bologna),6 occasioni gol, 14 tiri  e un solo assist. Di contro però Bruno Alves avrà un gigante del ruolo, ovvero il difensore centrale della Juventus Giorgio Chiellini, uno dei migliori della categoria di tutto il campionato 2016-2017, dove ha realizzato 17 presenze (problemi muscolari), oltre a 1383 minuti, e una media di 10.8 km  a partita percorsi. Il quadro statistico di Chiellini si completa con 2 gol, segnati entrambi contro la Sampdoria, 6 occasioni gol create, 11 tiri e 3 assist.  

Le chiavi del match tra Cagliari e Juventus, in programma per oggi,  quale 24^ giornata del campionato di serie A saranno ancora una volta i due trequartisti che Rastelli e Allegri metteranno in campo appena dietro alle due punte, in grado di rendere i rispettivi giochi ancora più offensivi. In casa sarda questo importante ruolo sarà affidato ancora una volta la mediano di origini greche Panagiotis Tachtsidis, giunto in prestito nella formazione sarda dall’altra squadra di Torino alla sua 16 presenza in campionato per la stagione 2016-2017 nella quale ha finora messo a segno solo due assist nonostante: bilancio magro ma che non tiene conto della qualità che Tachtsidis mette nel gioco sardo. Di contro nello stesso ruolo e con la medesima funzione tra le file della Juventus Massimiliano Allegri darà la maglia titolare a Paulo Dybala, punta naturale di origine argentina approdato solo nel 2015 dal Palermo alla sponda bianconera del capoluogo piemontese: nella stagione di campionato in corso Dybala in 6 presenze totali ha messo a segno 5 gol e 3 assist, con reti segnate contro Empoli, Udinese e Bologna. 

Per la partita tra Cagliari e Juventus, il tecnico della formazione sarda dovrà fare i conti con diversi giocatori in dubbio specialmente nel reparto offensivo. Con Borriello Sau e Farias in dubbio per il match della 24^ giornata di campionato, dovrebbe essere Barella il titolare in attacco, ma rimane in dubbio con lo stesso Farias e Padoin, grande ex dell’incontro: in difesa il ballottaggio principale rimane sul ruolo di Murru, che potrebbe entrare in posizione di Capuano o Salamon.  In casa Juventus invece ben pochi dubbi sulla formazione che Allegri metterà in campo nella complicata trasferta in terra sarda: il grande punto di domanda per i bianconeri sono però le condizioni di Marchisio. Nel caso in cui il Principino, poco in forma nelle ultime giornate non dovrebbe farcela per la 24^ giornata di campionato, rimane pronto Khedira in panchina, mentre appare possibile che il tecnico bianconero non voglia arrischiare il diffidato Mandzukic sulla corsia destra del feroce attacco della Juventus: il croato rimane in ballottaggio con Asamoah ma difficilmente Allegri lo terrà in panchina.  

In Cagliari-Juventus uno dei duelli da tenere maggiormente d’occhio è quello in mediana tra Davide Di Gennaro e Miralem Pjanic. Si tratta di due giocatori di grande talento, di fatto i reali motori delle squadre che giocano contro al Sant’Elia; Di Gennaro non ha avuto la carriera che da giovane gli si prospettava. Troppi infortuni, troppe pause: il Milan lo ha di fatto scaricato dopo tanti prestiti, lui si è reinventato playmaker basso (era un trequartista naturale) e in questo ruolo ha trascinato prima il Vicenza alla finale playoff di Serie B e poi il Cagliari alla promozione. Confermato nella squadra isolana, anche al piano di sopra ha mostrato le sue credenziali: sa anche fare gol ma soprattutto può essere posizionato vertice alto o basso del rombo di centrocampo. Unica pecca, la continuità del rendimento anche al netto dei problemi fisici che non sono spariti. Pjanic è il giocatore sul quale la Juventus ha investito per sostituire Pogba: l’errore iniziale è stato credere che il bosniaco potesse fare le veci del Polpo nell’esatto modo, cosa che ovviamente non era possibile. Già da trequartista Pjanic era salito di colpi, ma schierato nel duo di centrocampo al fianco di Khedira l’ex della Roma si è finalmente sbloccato, diventando quel giocatore di qualità che mancava ai bianconeri dall’addio di Pirlo. Per il resto ci sono sempre i 5 gol di campionato, la pericolosità assoluta sui calci di punizione e un talento che necessita solo della giusta continuità, perchè ancora adesso il bosniaco tende ad estraniarsi dal gioco.

, alle ore 20:45 di domenica 12 febbraio, è uno dei posticipi nella ventiquattresima giornata del campionato di Serie A 2016-2017. Il Cagliari, ormai praticamente salvo, va comunque a caccia di una vittoria di prestigio contro la capolista del campionato, che mercoledì sera si è messa in pari con le altre riguardo le partite giocate ed entrava nella giornata con sette punti di vantaggio sulla Roma. Aspettiamo il calcio d’inizio allo stadio Sant’Elia per quella che si prospetta comunque una partita interessante; nel frattempo possiamo andare a sviscerare dubbi e certezze di Massimo Rastelli e Massimiliano Allegri, analizzando così nel dettaglio quelle che sono le probabili formazioni di Cagliari-Juventus.

Per Cagliari-Juventus, partita valida per la ventiquattresima giornata del campionato di Serie A 2016-2017, le quote Snai ci danno le seguenti informazioni: il segno 1 (vittoria Cagliari) vale 9,00; il segno X (pareggio) vale 5,25 mentre il segno 2 (vittoria Juventus) porta in dote 1,33 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.

Tanti dubbi per Rastelli: due squalificati, ma soprattutto Sau e Borriello che non sono in forma e che potrebbero non farcela. L’alternativa per l’attacco, essendo fuori anche Melchiorri, è Victor Ibarbo che è tornato in Sardegna e potrebbe operare da prima punta; il Cagliari si dovrebbe comunque disporre con una sorta di 4-1-4-1, nel quale Tachtsidis opera da trequartista e Barella fa invece l’esterno sinistro a centrocampo, in ballottaggio con Farias che dovrebbe recuperare e che può tornare utile anche per il ruolo di prima punta. Isla, uno degli ex della partita. sarà invece laterale a destra partendo comunque sulla linea dei centrocampisti; in mezzo Davide Di Gennaro, che sarà di fatto il playmaker della squadra, e capitan Dessena anche se finalmente è tornato a disposizione Ionita, che però ragionevolmente partirà dalla panchina con la speranza di avere magari uno spezzone. In difesa è squalificato Ceppitelli: al suo posto agirà allora Marco Capuano che sarà centrale al fianco di Bruno Alves, Pisacane a destra con Murru a sinistra.

Anche nella Juventus ci sono alcuni dubbi: per esempio la condizione di Barzagli e Marchisio, che a rigor di logica dovrebbero rimanere fuori. Dunque possibile che Khedira non sia risparmiato nemmeno oggi; il tedesco potrebbe essere ancora titolare al fianco di Pjanic, con Rincon che dunque torna in panchina a meno che invece il Principino non recuperi al 100% dai problemi alla schiena che gli hanno impedito di allenarsi negli ultimi giorni. Per il resto, rispetto alla vittoria di Crotone cambiano gli esterni: Lichtsteiner e Dani Alves tornano titolari, al centro invece possibile ritorno per Chiellini che andrà a fare coppia con Bonucci. Nel reparto offensivo l’unica sostituzione dovrebbe essere quella di Cuadrado, che rileva Pjaca reduce dalla prima partita da titolare: il colombiano dunque si dispone a destra e per il resto rimane tutto immutato, con Mandzukic a sinistra e Dybala che gioca da trequartista alle spalle di Gonzalo Higuain, che mercoledì ha timbrato il gol numero 16 in campionato.

PROBABILI FORMAZIONI CAGLIARI-JUVENTUS/ Quote, le ultime novità live: Ceppitelli e Joao Pedro out per squalifica (Serie A 2017 24^ giornata, oggi)